Milano choc, due indagati per migliaia di lettere a vip con feci: colti in flagrante

26 gennaio 2017 ore 11:36, intelligo
Mai più lettere recapitate a politici, personaggi vip e calciatori con carta igienica e feci, ci siamo: la polizia indaga su due persone. Le missive erano tutte uguali con indirizzo scritto in corsivo o in stampatello, inchiostro di colore nero, francobolli spesso esteri e provenienti da ogni parte del mondo anche dal Bhutan o dallo Zaire, riportanti come annullo postale “CMP Milano Borromeo”. 

Milano choc, due indagati per migliaia di lettere a vip con feci: colti in flagrante
Le missive, ritenute minatorie, avevano fatto scattare le indagini che avviate da tempo hanno ora portato la polizia ad individuare un uomo e una donna, uno milanese e l'altro monzese, responsabili delle minacce. 
Pare che gli agenti della Digos li abbiano fermati in flagranza di reato. I reati di cui sono accusati sono quelli di minacce e diffamazione. Le lettere sarebbero state recapitate a migliaia, erano tutte anonime e sono state inviate a partire dal 2014 ai personaggi famosi. E sarebbe già avvenuta la perquisizione dell'abitazione e presso il domicilio è a Rozzano, dopo che i due sarebbero stati beccati a imbucare lettere presso la casetta postale in zona Basiglio. Trovate ben 110 lettere uguali a quelle utilizzate per le minacce che inchioderebbero i due. 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...