L'arte "pixel" di Miguel Chevalier a Milano: come il pubblico interagisce con le opere

26 luglio 2016 ore 12:35, Lucia Bigozzi
Usa il pc come la tela di un pittore. Ed è lui il “papà” dei pixel e delle “onde”.  Miguel Chevalier si racconta a Milano, dove da oggi al 28 agosto, è di scena la mostra Onde Pixel (all'UniCredit Pavillion, con ingresso libero). L’anteprima dell’esposizione propone un allestimento molto particolare che muove dalla rilettura che Miguel Chevalier fa delle opere (oltre 60mila unità) che appartengono alla collezione d’arte di UniCredit. Tra queste, alcuni capolavori di Schifano, Veronesi, Rotella e Castellani. Eppoi c’è l’istallazione inedita creata ad hoc per l’esposizione milanese dedicata alla re-interpretazione della “Fontana con i tagli e Klein con il monocolore avevano già esplorato il rapporto tra la tela e lo spazio” per cui “bisognava indagare altro”, spiega lo stesso Chevalier che crea suggestioni con un’arte che potremmo definire digitale, o stando alla definizione degli “addetti ai lavori” la sua “pixel art”.  La mega-istallazione si compone di sessanta differenti pattern digitali ognuno dei quali viene proiettato direttamente sul pavimento. 

L'arte 'pixel' di Miguel Chevalier a Milano: come il pubblico interagisce con le opere
L’artista spiega il senso di un lavoro che è fatto non solo di vena creativa ma anche di ricerca e sperimentazione: “Viviamo in una società informatica:
è importante che gli artisti usino la tecnologia del loro tempo non in chiave apologetica ma per creare emozioni e per essere aperti alle nuove generazioni», dice Chevalier nell’intervista al Giornale. Ma uno degli effetti più stupefacenti arriva quando meno te lo aspetti: quanto i sensori appositamente collocati “sentono” la presenza di un visitatore che entra nella sala, l'opera si destruttura per òlasiatre  un'altra immagine grafica, in un ecosistema perfetto di colore e musica, qui composta dal maestro Jacopo Baboni Schilingi.

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...