Milano, Atm all'attacco dei 'portoghesi': strategia anti evasione per 5 anni

26 luglio 2017 ore 12:03, Luca Lippi
In metro con la carta di credito. Questa è la decissione presa dall’azienda dei trasporti di Milano per contrastare i ‘portoghesi’. Le questioni sul tavolo dell’Atm sono la ricerca di oltrepassare il problema dell’abusivismo sui mezzi pubblici e anche aumentare la sicurezza degli utenti e dei lavoratori dell’azienda minucipalizzata di trasporti.

AUMENTO DEI CONTROLLI 
E’ la prima risoluzione apportata, entro la fine dell'anno Atm, l'azienda che gestisce il trasporto pubblico in città, metterà in campo il 30% in più dei controllori, per un totale di 150 unità. Lo ha spiegato in commissione congiunta Partecipate e Mobilità a Palazzo Marino il direttore generale di Atm, Arrigo Giana. Anche gli addetti alla sicurezza nelle metropolitane saranno incrementati del 30%. 
Milano, Atm all'attacco dei 'portoghesi': strategia anti evasione per 5 anni
LOTTA ALL’EVASIONE
Si intensifica contestualmente la lotta all'evasione sui mezzi pubblici. Il biglietto cartaceo per utilizzare i mezzi pubblici non andrà in pensione ma ad affiancarlo ci saranno nuove soluzioni tecnologiche. Ha detto Giana: "Il biglietto potrebbe essere totalmente smaterializzato, stiamo portando avanti un accordo con alcuni circuiti di carte di credito per dare la possibilità ai viaggiatori di fare check in e check out dai tornelli con questo strumento". 
E’ una grande rivoluzione quella che potrebbe sostituire progressivamente i biglietti cartacei, non tutti, ma una parte consistente, con le carte di credito. Il modello scelto è quello della metro di Londra, dove per entrare e uscire dalla “tube” basta “strisciare” la propria contactless. 

TORNELLI CHIUSI
LA novità più grande, probabilmente nel giro di una settimana, tutte le stazioni avranno i tornelli chiusi in uscita: al momento sono 98 su 113, ma presto i viaggiatori dovranno “obliterare” il biglietto anche in uscita in tutte le fermate. 

APP SOS
Tra i progetti in cantiere anche un'app, che permetterà a chiunque di lanciare un alert, un Sos, a chiunque avrà bisogno di soccorso in metro. La stessa app, poi, avviserà gli addetti alla sicurezza di Atm. 
Più sicurezza, più controlli e meno evasione sono gli obiettivi per i prossimi cinque anni di ATM. 

#Milano #Atm #Tornellichiusi #Evasione #Sicurezza #Lotta
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...