Milan, non sarà un av-Ventura?

26 marzo 2015, Andrea De Angelis
L'indiscrezione è arrivata nelle ultime 48 ore. Ammesso che questo continuo valzer di nomi per la prossima stagione faccia bene ad una squadra che galleggia a metà classifica e rischia di non avere nel mirino neanche più un piazzamento in Europa League. 

Milan, non sarà un av-Ventura?
Se chiudere degnamente la stagione è dunque l'immediato imperativo, non cessano le voci sull'anno che verrà. Calcistico, si intende. E dopo aver messo in pole il nome di Sarri e con lui, in prima fila, quello di Montella, ecco spuntare un terzo uomo che negli ultimi due anni è andato al di là di ogni più rosea aspettativa nella vicina Torino. 

Giampiero Ventura, 67 anni, potrebbe essere il nuovo allenatore del Milan. Dopo aver cambiato solo tre allenatori in tredici anni (Ancelotti, Leonardo e Allegri), la società rossonera si appresta dunque a scegliere il terzo in poco più di un anno, dopo le non rosee esperienze con Seedorf e Inzaghi.

Esperienza dunque, dopo due scommesse su giovanissimi che non hanno portato quanto sperato. Ventura dal canto suo ha sempre detto di trovarsi benissimo a Torino, ma difficilmente rinuncerebbe alla possibilità di guidare per la prima volta una delle più grandi squadre italiane. Nella sua carriera, iniziata nelle giovanili della Sampdoria alla fine degli anni '70, ha allenato da nord a sud, comprese le isole con le esperienze a Messina e Cagliari. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...