Appello a Pisapia: Costanza vs Zanzare

29 luglio 2013 ore 16:08, intelligo
di Micaela Del Monte.
Appello a Pisapia: Costanza vs Zanzare
Caldo, afa e ovviamente zanzare. Sarà banale, ma è l'estate.
Tanto attesa, tanto agognata e finalmente arrivata. Ma c'è chi proprio non riesce a sopportare quegli insettini volanti e urticanti che a volte ci rovinano le gambe, le braccia e le passeggiate estive. È stato così per Costanza Barbera, una milanese che in seguito ad una serata trascorsa con gli amici in Porta Venezia si è ritrovata completamente “massacrati” dalle zanzare. Così la ragazza ha deciso di fare un appello al sindaco Giuliano Pisapia: foto su facebook e una lunga lettera di disapprovazione. “Come le immagini Le mostrano chiaramente sono portata a credere che le misure adottate siano al momento risultate fallimentari o quanto meno inadeguate. Trovo che la "Sua" politica in materia, tra cui la tutela dell'ambiente, nobile e doverosa e da me pienamente condivisa, sia purtroppo oltre che scarsamente risolutiva, altamente crudele nei confronti dei cittadini. Trovo altresì sorprendente che una città come Milano non riesca ad affrontare il problema adeguatamente, trasformandosi d'estate in una palude più pericolosa delle foreste australiane sul finire della stagione delle piogge, da me visitate, mutamento questo che non solo nuoce ai cittadini, ma non giova di certo all'immagine della città. Mi rivolgo a Lei con la speranza che in futuro vengano presi nella giusta considerazione provvedimenti se necessario più evoluti, a tutela di tutti, ambiente e cittadini, rivedendo nel caso le attuali disposizioni in materia, anche in vista di Expo 2015. Per salute e non solo quindi, desidero, al di là del tono volutamente ironico ma mi auguro non offensivo, segnalarLe questo increscioso e quanto mai fastidioso incidente che mi ha costretto a letto tutta la giornata e consideri che fortunatamente viste le circostanze non sono né un bambino né un anziano. La ringrazio per la gentile attenzione e Le consiglio caldamente di non uscire di casa senza gli opportuni repellenti. Cordiali saluti Costanza Bàrbera” Si conclude così l'appello di Costanza al Sindaco di Milano, una battuta che riassume brevemente la situazione. E subito è arrivata la replica di Palazzo Marino”Non è vero che questa amministrazione abbia preferito i pipistrelli alle disinfestazioni, dal momento che le 400 BatBox nei parchi si aggiungono a tutti gli interventi messi in campo sui circa 140 mila tombini nei pressi di strade, edifici comunali, scuole, cimiteri, ecc., come è facile constatare anche dal sito di Amsa. Un'azione di programmazione e coordinamento che va dalla lotta larvicida in primavera a quella adulticida nei mesi estivi fino a ottobre. L'impegno dell'Amministrazione quindi è costante e, come lo scorso anno, ha visto un investimento di 1 milione 400mila euro per disinfestazione e derattizzazione, cui si aggiungono circa 170mila euro per il lavoro fatto sulle risaie”. Sembra risentito il primo cittadino milanese che probabilmente non ha mai subito l'attacco senza tregua di zanzare assetate. C'è anche da dire che si potrebbe evitare scrivere al Sindaco per qualsiasi cosa accada in città, soprattutto se si tratta è un fenomeno tendenzialmente naturale, risolvibile in svariati modi e su cui il Sindaco può intervenire relativamente. Comunque l'accaduto resta piuttosto divertente e soprattutto fa notare come facebook sia diventato un collegamento diretto anche con il municipio. Chissà che tra qualche anno le elezioni non avvengano direttamente attraverso il social network.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...