E' finita per il canile-lager di Gessate: mai più cuccioli al buio senza viveri

29 luglio 2015, intelligo
E' finita per il canile-lager di Gessate: mai più cuccioli al buio senza viveri
E' finita per il canile-lager di Gessate, in provincia di Milano: è stato scoperto dai carabinieri.

Con un blitz le forze dell'ordine hanno salvato, insieme al parlamentare del M5S Paolo Bernini e grazie al contributo del movimento animalista Eital, 65 cani tenuti senza cibo né acqua. Ma non solo. 

I cani, secondo le prime ricostruzioni, sarebbero stati sistemati in strutture non solo abusive ma fatiscenti (così vengono descritte), e per di più alcuni di loro vivevano a contatto con cuccioli morti.

A parlare ora è Bernini, evidentemente soddisfatto, precisa che la struttura era di proprietà di un cacciatore pluricampione del mondo di razza. 

Campione sì, ma ora sarebbe stato denunciato per maltrattamento animale, somministrazione di farmaci scaduti, esercizio abusivo di professione, abuso edilizio, resistenza a pubblico ufficiale, come riportano fonti di stampa.

L'operazione è durata una notte, quella del 27 luglio, e ora i cagnolini spostati in una struttura idonea alla loro accoglienza, sono in attesa delle direttive da parte del magistrato per capire quando e come potranno ricevere, magari, una casa vera. 


Seguici su Facebook e Twitter


(m.m.)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...