Milano. Skinhead che uccise il padre ora fa il modello per... "Hitler"

29 novembre 2013 ore 12:38, intelligo
Milano. Skinhead che uccise il padre ora fa il modello per... 'Hitler'
Uccise il padre con sette colpi di pistola, adesso fa il modello per le magliette di Hitler. Luigi Celeste, skinhead del Lorenteggio a Milano di 28 anni, dopo la condanna a nove anni di reclusione per il parricidio avvenuto nel 2008, è diventato testimonial per la vendita di T-shirt online organizzata da un gruppo di naziskin. Celeste è inconfondibile per via dei suoi tatuaggi: uno sul collo con scritto "vendetta"e le  braccia palestrate ricoperte di simboli runici e fasci littori, gli stessi che appaiono sulla pagina Facebook  della Comunità militante dei dodici raggi. I Do.Ra. sono i naziskin varesini che lo scorso 20 aprile a Malnate hanno organizzato una festa per celebrare il compleanno di Adolf Hitler, un maxiraduno al quale hanno preso parte centinaia di camerati provenienti da tutta Europa. Ma l'assassino del padre di Celeste sta solo a suggellare una lunga scia di risse e aggressioni. A Bergamo il 1° agosto 2004: tre accoltellati. L’agguato sui Navigli e ancora a Milano, il 9 aprile 2005, contro un gruppo di punk in Porta Ticinese. Pestaggi “politici”: neri contro rossi, agguati e vendette a colpi di spranghe, tirapugni e coltelli. Celeste è sempre in mezzo. Quando nel 2008 lo portano in carcere per l’assassinio del padre, sui siti dell’estrema destra lombarda i camerati gli tributano attestati di solidarietà e di vicinanza. Adesso a Milano la scena nazi è un po' cambiata.  I gruppi storici non sono più così attivi nonostante continui a vivere la Skinhouse di Bollate. Ma in Lombardia il vero laboratorio dei militanti neonazisti si è spostato nel Varesotto e la Comunità militante dei dodici raggi conquista posizioni. Adesioni in crescita, collegamenti coi principali gruppi neonazi italiani ed europei. I Garrota sono l’emanazione musicale della comunità. I Do.Ra. organizzano concerti e raduni. Il prossimo è previsto per il 13 dicembre e si intitola “Skins 4 Skins”. E di tutto questo il modello da assumere è quello di Celeste. Il modello parricida.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...