Lavoro: a Milano le imprese giovani sono un must

30 aprile 2013 ore 13:53, Marta Moriconi
Lavoro: a Milano le imprese giovani sono un must
Giovani e imprese: un binomio vincente. Almeno a Milano. Città della moda e non solo.
Le nuove imprese aperte nei primi tre mesi del 2013 sono state 27 al giorno, oltre 2mila imprese in tre mesi. Praticamente: +20% in un anno. E tra le scelte preferite qualcosa che stupisce: sì all’attività edilizia, ai ristoranti, ma anche ai servizi alla persona, alla finanza. Lo studio è della Camera di Commercio di Milano. Penalizzato, insomma, è il lavoro dipendente: nel primo trimestre 2013, per tutti inclusi i giovani, si registrano 11.000 assunzioni e circa 12.800 uscite, vale a dire circa 1.800 posti di lavoro in meno. Ed è assurdo che i lavori flessibili offrano più opportunità. Ed ecco i settori più richiesti: commessi (2.110), ingegneri (1080), operai metalmeccanici (730), cuochi e camerieri (710), bancari e amministrativi (640). E così Milano viene promossa capitale dello sviluppo.  A sancirlo lo stesso Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio di Milano: ''Milano si conferma punto di riferimento per il lavoro e per l'impresa.
caricamento in corso...
caricamento in corso...