Fini: "Berlusconi si ripresenterà come leader dell'anti-politica, mentre io ho fatto..."

30 ottobre 2013 ore 15:17, intelligo
Fini: 'Berlusconi si ripresenterà come leader dell'anti-politica, mentre io ho fatto...'
di Andrea De Angelis Il suo nuovo libro, come anticipato da IntelligoNews lo scorso settembre, è stato presentato. "Il Ventennio" segna il ritorno di Gianfranco Fini sulla scena politica. Candidato o meno, quello che per anni è stato protagonista del centrodestra italiano torna a farsi sentire. Senza peli sulla lingua. In una intervista a CorriereTv  ha infatti espresso con chiarezza il suo pensiero sulla decadenza di Berlusconi. E soprattutto sugli scenari futuri. Ecco le parole dell'ex leader di Alleanza Nazionale che nello spiegare come ha scritto il libro, rivela il capitolo lo ha impegnato di più:
"Il libro lo ho scritto in tre mesi, di getto. Il capitolo che mi ha impegnato di più è quello relativo al 2010, l'anno della rottura traumatica traumatica con Berlusconi, quella riunione in cui mi prese in parola e mi ritrovai fuori da un partito che avevo contribuito a fondare"
Poi Fini confessa quale è stato l'errore che non si perdonerà mai:
"Non ho valutato le conseguenze che la natura, il carattere, la personalità di Berlusconi avrebbero avuto nel Pdl. Nato il partito, Berlusconi ha fatto quello che ha sempre fatto nella sua vita, da Mediaset al Milan: io sono il leader, io decido, voi dovete eseguire adeguandovi alle mie decisioni. Non lo ho accettato, specie per temi quali la legalità"
E sulla legalità Gianfranco Fini non si esime dal pronosticare quale sarà il futuro del Cavaliere e dei suoi uomini, Alfano compreso:
"Credo che Berlusconi questa volta non la farà franca. Non otterrà quel salvacondotto che il Pdl con tanta retorica va chiedendo in nome della pacificazione, un termine usato in modo davvero improprio. Berlusconi una volta decaduto chiederà ad Alfano di dimettersi, non so come lui risponderà a questa richiesta, è chiaro che sarà difficile per Alfano continuare a dirsi diversamente berlusconiano se Berlusconi cercherà di ripresentarsi, come credo, come leader dell'anti-politica.
Quindi la conclusione, con una battuta ad effetto che mira, forse, a differenziarlo ancora di più da Berlusconi:
"In una società in cui tanti fanno ciò che ritengono utile, io ho fatto quello che ritenevo e ritengo giusto. Pagandone le conseguenze."
 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...