Slot Machine a Milano 24 ore su 24. Comune battuto: si gioca senza limiti, anche etici?

30 ottobre 2014 ore 13:37, intelligo
Slot Machine a Milano 24 ore su 24. Comune battuto: si gioca senza limiti, anche etici?
Il Tar boccia il Comune di Milano. Si gioca senza limiti... anche etici? E' la domanda che qualche sfortunato parente di malati del gioco si sta ponendo, per carità, volendo pure rispettare la libertà del familiare di distruggersi la vita, magari anche in tenera età. L'unica certezza ormai è che esiste il diritto di vivere come si vuole (e anche di morire ormai) e che questo diritto fa il bene del mercato.  Sarà per questo che riaprire subito le sale slot 24 ore su 24 sarà parsa la scelta giusta? Chissà. Di fatto sono stati bocciati i limiti orari imposti da Pisapia. Con un decreto monocratico il presidente della prima sezione del Tar lombardo ha deciso. Altro che solo due fasce orarie, dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23! Il problema è la salute psicologica dei cittadini? No. Il problema è che si tratta di un hobby che toglie dalla solitudine molti anziani? Neanche. Il problema è il danno alle imprese (ma quali persone e persone). Tutti liberi di giocare e praticare l'azzardo senza limiti. E non c'è più il rischio di incappare in 450 euro di sanzione, magari si perderà il contatto con la realtà, la pensione, i rapporti umani, ma mai più multe suvvia! Intanto Pisapia già annuncia ricorso al Consiglio di Stato contro le sale giochi che per ora se la ridono. Mentre su Repubblica scrivono di una "schizofrenia dei giudici amministrativi, che in questa controversia talvolta danno ragione al pubblico talvolta al privato". Insomma, è tutto un terno al lotto.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...