Milano: ecco il nuovo stadio rossonero

04 febbraio 2015 ore 11:45, Micaela Del Monte
È solo un progetto, ma il Milan si è svegliata con una bella sorpresa. Un nuovo stadio, la nuova casa rossonera, con giardini pensili, un liceo sportivo e una struttura che nasconde il campo da gioco, il tutto alle porte del centro sportivo. La società rossonera ha infatti perfezionato la manifestazione d’interesse a Fondazione Fiera per costruire il nuovo stadio al Portello, proprio di fronte a Casa Milan, nel cuore della città. Una struttura funzionale alla città e alla squadra con un albergo, ristoranti, parchi giochi per bambini, percorsi immersi nel verde realizzati sulla sommità dell’edificio, spazi espositivi per giovani artisti e altri servizi utili a tutta Milano. [gallery ids="102903,102904,102906"] L’impianto appare come un insieme di tanti cubi apparentemente trasparenti e da fuori tutto sembra fuorché uno stadio, ma all'interno nasconde un rettangolo verde e 48 mila posti. Uno stadio di dimensioni moderate ma che vuole essere vivo 7 giorni su 7 e non soltanto la domenica. Un progetto che si ispira, come filosofia, al modello inglese: stadio urbano raggiungibile con i mezzi pubblici e con responsabilizzazione dei tifosi e dei loro comportamenti. Per realizzare il progetto il team di lavoro costituito appositamente all’interno del Milan ha studiato più di 70 stadi in tutto il mondo (di cui molti non calcistici) e ha poi tradotto questa analisi adattandola al contesto italiano e milanese e ha trasferito la sintesi del proprio lavoro ai progettisti di Arup, uno dei leader mondiale nel settore dell’ ingegneria e della progettazione. Arup ha infatti realizzato, tra gli altri, lo stadio del Bayern Monaco e il nuovo stadio di Pechino. Se il progetto verrà accettato dalla Fondazione Fiera (e il Comune) si saprà entro l’estate, ma ci sono altre cinque offerte sul piatto e, nel caso di risposta positiva, si proverà ad inaugurare per il calcio d’inizio della stagione 2018-2019. Il Club rossonero però, grazie anche al decisivo sostegno del Comune di Milano e in vista della finale di Champions League, prosegue comunque nel suo impegno per il miglioramento di San Siro: sono previsti ristoranti, un nuovo store, un nuovo museo, nuovi sky lounge, il rifacimento dei servizi igienici, nuovi e più confortevoli seggiolini per assistere alla partita, sale hospitality al primo anello arancio e la realizzazione di nuovi posti a bordo campo dove seguire la partita a contatto con i giocatori.
caricamento in corso...
caricamento in corso...