Ghiaccio killer sul Monte Legnone, escursionista precipita nel vuoto e muore

04 gennaio 2017 ore 10:01, Micaela Del Monte
Un escursionista di 46 anni è morto sulle montagne della Lombardia dopo un volo di cento metri. Una distrazione fatale che  ha causato la tragedia sul versante Nord del Legnone, per cause ancora in fase di accertamento. Il terreno scivoloso per il ghiaccio potrebbe essere tra le cause dell'incidente. 

Ghiaccio killer sul Monte Legnone, escursionista precipita nel vuoto e muore
A nulla sono valsi i soccorsi lanciati con tempestività. Dall’ospedale S. Anna di Como si è alzata l’eliambulanza del 118 che ha sorvolato la zona, sino a individuare il corpo dell’escursionista ormai privo di vita in un avvallamento. L’uomo sarebbe precipitato per oltre un centinaio di metri. I soccorritori si sono calati dall’elicottero con un verricello, ma non hanno potuto che costatarne il decesso e recuperare il corpo. Sul posto anche gli uomini del Soccorso alpino e i Carabinieri di Lecco.

L'uomo, volontario della Protezione Civile e originario di Morbegno, era sposato e padre di due figli. Lavorava come panettiere. Era un appassionato di montagna e faceva parte del CAI di Colico.
caricamento in corso...
caricamento in corso...