Milano, lite da un locale al tram: accoltellato al cuore tra la vita e la morte

04 luglio 2016 ore 11:42, Lucia Bigozzi
Una lite finita con un coltello piantato nel cuore. E’ accaduto a Milano. Vittima dell’aggressione un diciottenne albanese. Ancora da ricostruire la dinamica del fatto sul quale lavorano gli investigatori. I ragazzi sarebbero tutti stranieri: la lite sarebbe cominciata davanti a un locale molto noto della zona di via Teuliè e proseguita poi sul tram. Quindi, una volta in strada tra i ragazzi la situazione è degenerata e la lite è diventata una sorta di regolamento di conti. 

Milano, lite da un locale al tram: accoltellato al cuore tra la vita e la morte
Secondo quanto riportato da ln quotidiano MilanoToday, la vittima
, l’aggressore del diciottenne e altri ragazzi sarebbero scesi dal tram in Porta Lodovica già piuttosto alterati. La lite è degenerata quando il diciottenne - che stava per scendere dal mezzo pubblico - è stato colpito con quattro fendenti, coltellate all’altezza del cuore e della schiena: il giovane è rimasto a terra, sull’asfalto perdendo molto sangue. Soccorso da un’ambulanza, è stato trasportato all’ospedale di Rozzano: per lui, codice rosso. Secondo le prime notizie che arrivano dalla struttura sanitaria le sue condizioni sono gravissime. 

Ma non è finita qui, purtroppo. Qualche ora prima, in piazzale Sraffa, un altro ragazzo ventenne è stato aggredito all’uscita di un locale. Si tratta di un giovane originario dell’Ecuador, che ha riportato una ferita da arma da taglio alla gola, ma non è in pericolo di vita. Gli inquirenti non escludono che tra i due fatti possa esserci un collegamento. Le indagini sono orientate a scoprire il motivo di tanta violenza. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...