Milano, nei video la baby-gang stile ''arancia meccanica'': bottini su social

04 luglio 2017 ore 14:30, Stefano Ursi
Una baby-gang è stata sgominata a Milano grazie ad un'operazione degli agenti del commissariato di Quarto Oggiaro. A finire in manette quattro minorenni italiani di origine straniera, a cui vengono contestate 12 rapine verso attività commerciali e passanti. Una denuncia nei loro confronti, si legge sulle cronache che ricostruiscono i fatti, era arrivata da alcuni parroci della zona di Quarto Oggiaro, rivoltisi alla polizia dopo essersi accorti di alcuni episodi di bullismo nei confronti dei ragazzini che frequentavano gli oratori.

Milano, nei video la baby-gang stile ''arancia meccanica'': bottini su social
img.rep.
Ai quattro, secondo quanto si apprende, vengono contestate rapine effettuate tra i mesi di aprile e giugno fra hotel, sale slot, tabaccherie e passanti che, si legge, venivano fermati nella zona dell'Arco della Pace, e rapinati. Sui media, peraltro, si legge del paragone con i personaggi di ''Arancia Meccanica'' di Stanley Kubrick, per il grado di violenza usato nei confronti delle vittime delle rapine; in alcuni casi le vittime hanno riportato ferite lacero-contuse alla testa, colpite con il calcio della pistola, in altri casi hanno riportato la frattura del dito e altre contusioni.

Gli investigatori hanno precisato, riportano le cronache e i resoconti, che i quattro provengono da "famiglie disastrate". Repubblica cita le parole del dirigente del commissariato di Quarto Oggiaro, Antonio D'Urso, il quale sottolinea "l'enorme disvalore sociale, la loro efferatezza e violenza". La banda, si apprende, era gestita da un pluripregiudicato di nazionalità egiziana, maggiorenne, arrestato di recente dagli investigatori per detenzione di 200 grammi tra marijuana e hashish. I quattro poi, si legge, avevano una presenza costante sui social dove mostravano armi e oggetti presi durante le rapine.

#milano #babygang #aranciameccanica #rapine

autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...