Halloween di follia: dagli spiriti agli spiritati. Ecco cosa è successo

04 novembre 2013 ore 17:41, intelligo
di Micaela Del Monte.
Halloween di follia: dagli spiriti agli spiritati. Ecco cosa è successo
L'occupazione di un ex capannone industriale, enormi spazi abbandonati riempiti da ragazzi di tutta Europa. Folle ondeggianti e senza controllo. Musica techno, sesso, alcool e stupefacenti. Tre piste da ballo, due dentro l'edificio ed una fuori in cui sono stati allestiti diversi palchi e impianti acustici e luminosi. E ancora: una macchina entra a fari spenti, si schianta su un palco. Prima la paura, poi la rabbia. La folla impazzisce e distrugge l'auto. Poi i giovani cadono stremati sul pavimento, lo sballo lascia spazio ai postumi mentre i ragazzi lasciano solo spazzatura e devastazione. È la notte di Halloween, e gli spiritati imitano gli spiriti.
È questa la fotografia del rave party  allestito a Zingonia nell'area industriale nei pressi di Bergamo. Nel weekend una media di 700 ragazzi, con punte di 1.500, hanno ballato e "sballato" nei capannoni in disarmo della Tnt, poi si sono dileguati, come nulla fosse, lasciandosi alle spalle porte divelte, finestre rotte e una quantità enorme di rifiuti. Ad attenderli però c'erano i carabinieri di Treviglio che da venerdì pattugliavano l’area. A fine rave gli inquirenti hanno denunciato complessivamente un centinaio di persone già identificate durante l'evento. I presunti responsabili dell’occupazione abusiva poi, dopo aver caricato 5 camion con casse acustiche, luci e generatori di corrente, hanno provato a scappare imboccando una via contromano sbarrata però dai militari. Solo a bordo di quei camper c’erano una ventina di persone denunciate per invasione di edificio abbandonato e danneggiamenti. Con la stessa accusa è stato fermato anche Lorenzo Rinaldi, il ventenne romano che sabato ha lanciato una Fiat Punto contro il palco della discoteca allestita in uno dei capannoni. Fortunatamente c’è stato un unico, lieve ferito tra i membri band che suonava al momento dello schianto. Fuggito dopo l'incidente, evitando per un soffio il linciaggio, Rinaldi è stato trovato dai militari di Zingonia all’alba a Ciserano, nascosto in un canale in cui ha trascorso la notte. Dice di non ricordare nulla. Ma è stato comunque denunciato per lesioni aggravate.
Halloween di follia: dagli spiriti agli spiritati. Ecco cosa è successo
È andata meglio di tante altre volte. Perché in serate come queste i ragazzi in balia dell'ebrezza causata da alcol e droghe, raramente riescono a gestire l'evento e a mantenere tranquilla la situazione. Le risse, le fughe, i collassi dei ragazzi drogati, gli stupri, gli incendi causati dagli impianti elettrici non a norma, l'organizzazione precaria e soprattutto i luoghi poco controllati e non idonei, hanno sempre causato troppe vittime. Poteva andare molto peggio, ma questa volta è andata bene. Resta il fatto che la "freedom for the right to party", ovvero il concetto di "festa libera" motto dei rave degli anni '80, dovrebbe essere divertimento, ma troppo spesso è devastazione pura.  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...