Nigeria-Milano: le schiave approdano con i barconi e a tutto vodoo

05 novembre 2015 ore 12:01, Luca Lippi
Nigeria-Milano: le schiave approdano con i barconi e a tutto vodoo
 La Squadra Mobile di Milano dopo accurate indagini sgomina un’organizzazione dedita alla tratta delle nigeriane allo scopo di indurle alla prostituzione. Le indagini hanno permesso prima alla Procura della Repubblica di Lodi, poi alla Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, cui il fascicolo è stato trasmesso per competenza, di ipotizzare per alcuni degli arrestati, come poche volte era accaduto in passato, i delitti di tratta degli esseri umani e riduzione in schiavitù.

La modalità di reclutamento non è nuova, le malcapitate venivano reclutate in Nigeria e sottoposte a un preventivo rito Voodoo (una variante rituale che consente semplicemente di sottomettere psicologicamente i soggetti).  il Vudù non sarebbe  un fenomeno legato alla magia nera, ma una “religione” a tutti gli effetti, tuttavia ha presa su molti soggetti, specie nelle zone meno evolute culturalmente, originando superstizioni che superano la linea dottrinale di una delle “religioni” più antiche del mondo; non si può quindi sorvolare sulla pressione psicologica che certi rituali possono avere sugli individui.

Grazie a queste credenze, almeno 9 donne (fra quelle individuate dagli inquirenti) dopo essere state sottoposte “al rito”  venivano indotte a partire per l’Italia, attraversando il deserto e poi navigando dalla Libia a Lampedusa attraverso il passaggio dei noti barconi. Una volta portate in Lombardia le donne venivano costrette a prostituirsi sulla Strada Provinciale 40 a Carpiano (nel Milanese), fino all'estinzione di un debito che poteva raggiungere i 70 mila euro. Quattro i cittadini nigeriani tratti in arresto, accusati di tratta degli esseri umani e riduzione in schiavitù; quattro delle nove ragazze individuate sono state collocate in comunità grazie all'Ufficio Tratta della Casa dei diritti del Comune di Milano. Nel corso dell’operazione la Squadra Mobile ha individuato anche la contabilità della rete criminale, gestita da una donna.

Il fenomeno dell’immigrazione incontrollata nasconde anche questi fenomeni che fortunatamente  la squadra Mobile di Milano riesce a stanare e governare, assai più di quanto la politica riesca a controllare il fenomeno nella sua interezza.
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...