Che ci fa l’amianto alla Scala? La procura indaga 4 ex sindaci

06 novembre 2015 ore 15:50, intelligo
Che ci fa l’amianto alla Scala? La procura indaga 4 ex sindaci
Che ci fa l’amianto alla Scala di Milano? La risposta la darà l’inchiesta della procura che ha iscritto nel registro degli indagati quattro ex sindaci del capoluogo lombardo insieme ad altre persone con l’accusa di omicidio colposo e lesioni colpose. Al centro degli accertamenti, i sette casi di morte e altri di malattia che secondo gli investigatori sarebbero riconducibili alla presenza di amianto nel teatro milanese. 

Secondo i pm milanesi, le persone indagate non avrebbero provveduto a rimuovere l’amianto dal lampadario della sala principale del foyer e da altri locali; ma i magistrati sospettano anche che non sarebbe stato rispettato l’obbligo di censimento delle parti in amianto, fissato dalla normativa in vigore dal 1992. Solo nel 2002 l’amianto è stata definitivamente cancellato con i lavori di ristrutturazione del teatro eseguiti sotto la direzione dell’architetto Mario Botta. 

Oggi il rischio amianto non c’è più, ma per quanto riguarda il passato, la procura ha deciso di fare piena luce sulle eventuali responsabilità dei sindaci che a quel tempo si sono succeduti a Palazzo Marino. Obiettivo: dare un nome e un volto a chi nei vari livelli organizzativi del teatro o delle aziende che negli anni vi hanno operato, la salute degli addetti alla manutenzione. 



autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...