Milano, è Paolo VI il terzo beato del Ventunesimo secolo

06 ottobre 2014 ore 13:04, Vanessa Dal Cero
Paolo VI sarà proclamato Beato il 19 ottobre prossimo e, da oggi, per chi ne ha già fatto richiesta, sono disponibili i biglietti presso gli uffici della Diocesi per presenziare alla beatificazione a Roma. Nel frattempo, da qui al 19 ottobre si moltiplicano gli incontri e le iniziative dedicate alla figura di Montini e al suo insegnamento: da segnalare il convegno organizzato mercoledì prossimo, nella Sala Alessi di Palazzo Marino, dal titolo “Montini e la sfida di Milano” al quale interverranno esponenti delle istituzioni e della società civile, studiosi, giornalisti e rappresentanti della diocesi.

Milano, è Paolo VI il terzo beato del Ventunesimo secolo

Del resto il legame di Paolo VI con la città di Milano è molto forte: prima di essere eletto, nel 1963, come 264° successore di Pietro, Montini è stato infatti arcivescovo di Milano dal 1º novembre 1954, su nomina di Pio XII. Da quel giorno, il futuro Papa del Concilio e del post-Concilio fu instancabile promotore di un cristianesimo incentrato sulla vita quotidiana delle persone, capace di diventare cultura e così comunicarsi alla società moderna. Ma fu anche un uomo d’azione, come quando, ancora Arcivescovo, si mise in ginocchio ai piedi di un prete che voleva lasciare il sacerdozio, questi si commosse e decise di rimanere prete. La città si prepara così a ricevere il suo terzo beato del Ventesimo secolo, dopo il cardinale Ferrari e il cardinale Schuster: chi non riuscirà ad essere a Roma, potrà seguire la Messa di beatificazione nel cuore di Milano, in Galleria Vittorio Emanuele.    
caricamento in corso...
caricamento in corso...