Bolivia all’Expo con quinoa e foglie di coca take away

07 agosto 2015, intelligo
Bolivia all’Expo con quinoa e foglie di coca take away
Mandorle, quinoa a foglie di coca. E’ la Bolivia di scena a Expo 2015 , a Milano, con le tradizioni più antiche dei popoli delle Ande. 

Con orgoglio il ministro degli Esteri, David Chequohuanca, ha presentato “il meglio di ciò che i popoli delle Ande hanno lasciato in eredità”.  La quinoa è una pianta erbacea della famiglia degli spinaci che rappresenta il prodotto base dell’alimentazione boliviana: un alimento nutritivo e dal punto di vista della produzione altamente sostenibile. 

Ma la tradizione agroalimentare della Bolivia propone anche una ricca produzione di mandorle, alimento particolarmente diffuso nel Paese delle Ande, così come le foglie di coca. In Bolivia le foglie di coca non trattate sono legali e all’Expo sono risultate una delle ‘attrazioni’ che ha maggiormente attirato la curiosità dei tanti visitatori. E nel corso della festa boliviana che ha accompagnato l’evento alla kermesse internazionale, sono state distribuite in bustine di carta. 

In Bolivia masticare le foglie di coca è una abitudine e rientra nella normalità degli usi e costumi delle popolazioni andine. Viene usata anche per lenire i dolori e per eliminare il senso di affaticamento soprattutto in alta quota. Un ‘mondo’ nuovo da scoprire, insomma: e la festa boliviana è stata l’occasione giusta. Il mondo è qui. 

Seguici su Facebook e Twitter



autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...