Milano dà un taglio ai vaccini... e anche alla salute?

07 ottobre 2013 ore 13:16, intelligo
di Micaela Del Monte.
Milano dà un taglio ai vaccini... e anche alla salute?
Vaccini a metà prezzo, ma anche meno efficaci.
Così quest'inverno in Lombardia agli over 65 verranno somministrati vaccini più leggeri contro l'influenza. Perché?  La Regione ha acquistato il 70% di vaccini antinfluenzali non adiuvati (ovvero vaccini che utilizzano pezzi di virus in circolazione) il cui costo è inferiore del 50%. La denuncia è di Federanziani, che ha rivelato tutto all'ultima riunione della commissione Sanità del Pirellone. Sembra che la questione possa interessare più di 2 milioni di ultra 65enni, in quanto la quantità opzionata di vaccini non adiuvati è di circa 860.430 dosi contro solo le 177.170 dosi di base. La maggior parte degli anziani lombardi verrà quindi vaccinata con dosi meno potenti, che secondo gli esperti, basteranno comunque a difendersi dall'influenza invernale. Idem per il ministero della Salute, quindi nessuno scandalo. A questo punto la decisione spetta alle Asl che dovranno sciogliere il dilemma: è meglio avere un vaccino migliore o contenere le spese?
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...