Maroni si affida agli “angeli” (antiburocrazia)

07 ottobre 2014 ore 17:24, intelligo
Maroni si affida agli “angeli” (antiburocrazia)
Un piano da 800 mila euro. In Lombardia arrivano gli “angeli” antiburocrazia. Un team composto da trenta giovani neolaureati in materie giuridiche, economiche e ambientali che aiuterà le mprese a districarsi nei nodi della burocrazia.
L’annnuncio è del governatore Roberto Maroni che oggi ha presentato il progetto “Lombardia per la semplificazione”, che stanzia 800mila euro per sostenere le imprese e aiutarle nei rapporti con gli enti locali. Gli “angeli” antiburocrazia avranno il compito di recarsi nelle aziende che ne faranno richiesta chiamando il numero verde dedicato: “Saranno a disposizione delle imprese e lavoreranno per risolvere i problemi in tempi rapidi” spiega Maroni. Il bando sarà attivo dal 15 ottobre. A novembre inizierà il percorso formativo, articolato tra teoria e pratica, e il servizio sarà operativo dal 1 gennaio 2015. Il primo anno servirà per testare il meccanismo; se la fase sperimentale avrà esiti positivi, il servizio sarà messo a regime ed esteso. “Lo scopo - afferma Maroni - è trovare soluzioni innovative che riducano tempi e costi della burocrazia che va a pesare sulle imprese”. I trenta giovani saranno dislocati presso le sedi territoriali regionali e opereranno in stretta connessione con il sistema camerale e con la rete degli Sportelli unici delle attività produttive istituiti nei Comuni o nelle Camere di commercio. In ogni provincia ne saranno predisposti due, tranne a Sondrio che ne avrà uno e Milano che avrà un team 'rinforzato'. Tre di questi, in particolare, presteranno servizio presso l'Expo nel periodo di apertura dell'esposizione.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...