Conte chiama Donnarumma al Chelsea (lui non ci crede e loda Mihajlovic)

08 aprile 2016 ore 13:18, Andrea De Angelis
L'erede di Buffon. Un fenomeno mondiale. Talento purissimo. Queste e altre le definizioni per dipingere Donnarumma, il portierino portierone del Milan che ha tolto il posto a Diego Lopez, mandato in panchina anche un certo Abbiati e convinto non solo il suo allenatore (a Mihajlovic il merito di averlo lanciato), ma anche tifosi e addetti ai lavori. Senza di lui forse quest'anno il Milan avrebbe meno punti in classifica, ma al di là delle parate è il carattere mostrato dal portiere anche minorenne ad aver impressionato tutti. 

Oggi in una lunga intervista a La Stampa si racconta, come mai prima d'ora. E lo fa partendo proprio dall'elogio all'allenatore serbo, tra stupore e gratitudine. "Mihajlovic si è girato e mi ha detto: scaldati. Mi sono voltato dalla parte opposta perché credevo che parlasse con un altro", dice. E sul suo esordio da titolare: "Non finirò mai di ringraziarlo. Ho sempre sognato di difendere la porta del Milan, ma non avrei mai immaginato che potesse capitare così presto. L’ho saputo il giorno prima, ho faticato a dormire". Non dimentica però i suoi colleghi di reparto, mostrando anche così tutta la sua maturità: "Devo dire già grazie a tanti allenatori: a Pinato, Ragno, Abate, Fiori e adesso a Magni e a Giorgio Bianchi. Senza dimenticare Diego Lopez e Abbiati, il loro supporto è fondamentale". Infine sull’interessamento delle big europee chiosa: "Non ci credo… però se è vero fa piacere".

Conte chiama Donnarumma al Chelsea (lui non ci crede e loda Mihajlovic)
Invece è tutto vero. Così alla vigilia di un calciomercato che si profila caldissimo, Donnarumma entra di diritto tra i nomi più chiacchierati. In Italia nessuno sembra in grado di prenderlo, anche perché le big (Juventus, Roma, Napoli e Inter) sono coperte in quel ruolo. Forse giusto i partenopei, con un Reina non troppo lontano dalla pensione, potrebbero farci un pensierino, ma appare difficile che Galliani lo dia a una diretta rivale. 
In realtà a sentire le voci che arrivano da Milanello il giocatore è incedibile, all'estero come nello Stivale. Eppure le cifre di cui si parla sono clamorose. Il Chelsea infatti avrebbe messo sul piatto 38 milioni di euro, ma sarebbe disposto anche ad arrotondare la cifra. Il motivo è semplice: Courtois potrebbe andare al Real Madrid e serve un sostituto di livello. In realtà anche il Manchester United sarebbe interessato a Donnarumma, ma le cifre offerte non arriverebbero a quei livelli.
caricamento in corso...
caricamento in corso...