Milano, chiude il cinema Apollo per un Apple Store. La petizione

08 ottobre 2015, Andrea De Angelis
Lo chiamano progresso, oppure segno dei tempi. Di certo anche il nome sembra beffardo, visto che tra "Apollo" ed "Apple"sono oltre due terzi di lettere in comune. 

Milano, chiude il cinema Apollo per un Apple Store. La petizione
A un altro Comune, con la prima lettera maiuscola, si chiede ora un intervento. Una vera e propria petizione lanciata su Change.org perché il cinema Apollo abbia una nuova casa. 

La notizia, lanciata dal Corriere della Sera, è didue giorni fa: l’Apollo spazio Cinema, il multisala in Galleria de Cristoforis che tanto i milanesi amano, chiuderà i battenti entro un anno e al suo posto sorgerà un Apple Store. Con tanto di, sembra, cubo trasparente stile Manhattan. 

“Abbiamo voluto e creato il cinema Apollo nel 2005, credendo fortemente in questo investimento, che non è stato solo economico: perché riversiamo ogni nostra energia, ogni giorno, per far crescere il cinema a Milano. Dobbiamo dunque subire una decisione – legittima, ma nostro malgrado – della proprietà dell’immobile, nel merito della quale però non possiamo entrare, essendo noi semplici gestori del cinema al 50 per cento". Così in un comunicato stampa Lionello Cerri, amministratore delegato di Anteo spa e socio al 50 per cento nella gestione del cinema Apollo.

L’immobile che ospita il cinema Apollo appartiene all’Immobiliare Cinematografica che ha deciso di cedere all'azienda americana che da tempo sarebbe alla ricerca di un luogo ideale per creare, in un punto nevralgico del capoluogo lombardo, un suo punto vendita. 

La reazione dei milanesi non è tardata ad arrivare, anche perché l'Apollo era particolarmente apprezzato per la sua programmazione, ma anche per una serie di rassegne davvero di prima qualità come "riVediamoli". 

Da qui l'idea della petizione che, attenzione, non vuole fermare la creazione dell'Apple Store, ma trasferire letteralmente l'Apollo in un'altra struttura milanese. 

Come riporta Milano Weekend, Danilo Pochettino, fondatore di ADP Immobili, avrebbe già suggerito un paio di siti: “In quella zona restano pochi spazi così grandi, per esempio due ultimi piani di un edificio che si affaccia su Piazza San Babila. È un’operazione costosa, ma interessante: potrebbe nascere qualcosa di diverso, come uno spazio per aperitivi o altre attività. C’è anche lo spazio dell’ex Cinema Maestoso, in piazzale Lodi, che all’epoca era una sala magnifica. Quest’anno la facciata è stata ristrutturata



caricamento in corso...
caricamento in corso...