Ecco il governo "amatriciano" di Gentiloni: Mattarella dà il programma

11 dicembre 2016 ore 10:49, Adriano Scianca
Che il Presidente Sergio Mattarella volesse evitare elezioni al buio lo si era capito subito. Ora la carta giocata dal Quirinale è ufficiale: l'incarico viene affidato a Paolo Gentiloni, ministro degli Esteri uscente del governo Renzi. Gentiloni come è prassi, dovrebbe accettare con riserva. I tempi per la formazione del nuovo esecutivo, tuttavia, dovranno essere strettissimi.

Ecco il governo 'amatriciano' di Gentiloni: Mattarella dà il programma

 Il Capo dello Stato ritiene infatti che il Paese abbia “bisogno di un governo in tempi brevi” perché ci sono “scadenze e impegni da rispettare, sul piano interno, europeo e internazionale”. Quali sono, queste scadenze? Il primo impegno interno del suo esecutivo sarà la questione del salvataggio di MPS su cui ieri il presidente Mattarella avrebbe sondato Berlusconi in merito a un possibile voto favorevole di Forza Italia su questo provvedimento di emergenza. Poi c'è la gestione del post-terremoto: con l'arrivo dell'inverno pieno, il Quirinale non vuole rischiare che la gestione della calamità che ha colpito il centro Italia sia affidata a un esecutivo a mezzo servizio. E poi c'è la questione della legge elettorale: si è parlato di “omogeneità dei sistemi elettorali”, il che fa pensare che non si procederà a una nuova legge ma a una sistemazione di quella presente. 

Gentiloni potrebbe tornare al Colle per sciogliere la riserva giurando già martedì e presentandosi almeno in un ramo del Parlamento per la fiducia prima di partire per il Consiglio Ue che si dovrà occupare anche della questione immigrazione. Mattarella vuole che all'impegno europeo ci siano rappresentanti italiani in grado di prendere decisioni.
caricamento in corso...
caricamento in corso...