Open Fiber, 100 Mega in aree svantaggiate. Quali Regioni e cosa cambia

21 aprile 2017 ore 11:12, intelligo
Una grande novità per i prossimi tempi. Si leggono in queste novità sul primo bando Infratel, vinto da Open Fiber: quasi tutti i comuni potrebbero presto essere coperti con servizi a fibra da 100 Mbps. Si tratta, si legge sui media di settore, delle aree cosiddette a fallimento di mercato di Abruzzo, Molise, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Veneto. Verrebbe, sostanzialmente, eliminata la distinzione che era stata all'inizio operata fra zone a connettività a 100 Mbps e quelle a 30 Mbps, con la cifra di unità immobiliari raggiunte dalla banda larga che dovrebbero arrivare a 4 milioni. Un grosso passo in avanti per quanto riguarda la connettività e il futuro.

Open Fiber, 100 Mega in aree svantaggiate. Quali Regioni e cosa cambia
Ma non è tutto, perché ci sarebbero almeno stando alle notizie emerse in queste ore, altre novità. Open Fiber, secondo quanto si legge sul web, ha poi precisato di voler portare detta connettività con la banda larga anche nelle cosiddette ''case sparse'', ovvero quelle abitazioni che si trovano nelle zone rurali e ad un terzo delle quali dovrebbe arrivare la copertura 100 Mbps e ai due terzi 30 Mbps. Intanto presso il Mise, si legge, si è tenuto il primo tavolo di coordinamento tra Infratel e i sei rappresentanti delle Regioni del primo bando. Ora non resta che attendere i prossimi sviluppi in corso per capire tempi e modi.

#OpenFiber #100Mbps #bando #internet #fibra
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...