Care Poste, rincaro tariffe per il 2017: su raccomandate e assicurate

12 dicembre 2016 ore 13:26, Luca Lippi
Con l’entrata del nuovo anno generalmente è rituale che entrino in vigore diversi aumenti, soprattutto nei servizi. È quello che accade anche per i servizi postali che col nuovo anno notifivcano l’aumento delle tariffe di diversi servizi.
Nel dettaglio
Dal 10 gennaio subiranno un rincaro le tariffe relative alle raccomandate e alle assicurate.
In sostanza, nella migliore tradizione del marketing 2.0, si individua il servizio più richiesto (è una strategia praticata diffusamente da chiunque) e dopo avere indebolito l’efficacia dei servizi complementari, si stabilisce il rincaro.
Nonostante un’inflazione sotto lo zero, l’amministratore delegato di Poste Italiane, Francesco Caio, ha optato per un aumento delle tariffe per raccomandate, assicurate e servizi per i professionisti. 
C’è da dire che un anno dalla quotazione a Piazza Affari, il gruppo Poste Italiane ha dichiarato un utile netto in aumento del 29,7% (807 milioni di euro) e ricavi pari a 25,7 miliardi (+7,6%), con masse gestite di 493 miliardi (+3,6%).
Quindi Poste italiane ‘viaggia’ su un binario assolutamente positivo, tuttavia la società era in corsa per l’acquisizione dell’asset manager Pioneer, all’interno di una cordata composta anche da Anima Holding e Cassa depositi e prestiti. Però Unicredit ha formalizzato la cessione del gigante del risparmio gestito alla francese Amundi, e quindi sfuma l’affare per Poste Italiane. Non sarà questo che ha determinato l’esigenza di ‘sollecitare’ ricavi, ma ‘anche’ questo.

Care Poste, rincaro tariffe per il 2017: su raccomandate e assicurate

Cosa aumeta?
Raccomandate: per la raccomandata base, fino a 20 grammi, il rincaro sarà di soli 50 centesimi (la tariffa passa quindi da 4,50 euro a 5,00 euro). 
Analogo l’aumento che sarà applicato alle comunicazioni connesse alle notifiche (Comunicazione Avvenuta Notifica, Comunicazione Avvenuto Deposito, altre comunicazioni di atti giudiziari). 
Per quanto riguarda le raccomandate internazionali, l’aumento sarà di 65 centesimi (la tariffa per l’invio passa dunque da 5,95 a 6,60 euro).
Raccomandata Pro e Raccomandata Smart
sono i servizi riservati a professionisti e aziende. Il rincaro è di soli 10 centesimi.
Posta assicurata: 
in questo caso si pagherà di più per gli scaglioni di peso successivi al primo (cioè oltre i 20 grammi) e per tutti i valori assicurati previsti. La tariffa per gli invii di valore fino a 50 euro e di peso da 20 a 50 grammi aumenterà da 6,90 a 7,25 euro; anche i costi della Posta Assicurata Internazionale saranno incrementati negli scaglioni di peso successivi al primo.
Il rincaro sarà di 60 centesimi, passando, per la stessa fascia di peso, da 9,40 a 10 euro.
L’aumento delle tariffe deciso da Poste Italiane arriva dopo la denuncia dell’Uncem (Unione nazionale comuni comunità enti montani), secondo la quale il gruppo guidato da Caio ha avviato la distribuzione a giorni alterni della corrispondenza in molti Comuni montani del Piemonte senza informare i Sindaci e le Amministrazioni comunali”.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...