Domande disoccupazione +12% a marzo: lavoro frana senza stimoli Jobs Act

18 maggio 2017 ore 12:42, Luca Lippi
A marzo del 2017 arrivano a 111.334 le domande di indennità di disoccupazione. Sono i dati diffusi dall’Inps sulla cig secondo cui rispetto a febbraio si è registra una crescita per le richieste di disoccupazione del 5,77%. L’Inps sottolinea che nei primi tre mesi sono arrivate 381.495 richieste di indennità di disoccupazione (368.993 delle quali Naspi) a fronte delle 356.497 presentate nei primi tre mesi 2016 (+7%). Nei primi tre mesi del 2014 le richieste di disoccupazione superavano quota 532.000 mentre nel primo trimestre 2015 erano 494.359.
Secondo quanto si legge nell’Osservatorio sulla cassa pubblicato dall’Inps, sono crollate le richieste di cassa integrazione ad aprile: sono arrivate dalle aziende richieste per 23,9 milioni di ore di fermo con un calo del 38,8% rispetto a marzo (39,1 milioni di ore chieste) e del 58,1% rispetto ad aprile 2016 (57 milioni di ore).
Domande disoccupazione +12% a marzo: lavoro frana senza stimoli Jobs Act
In sostanza, dopo due anni di sgravi contributivi sulle nuove assunzioni a tempo indeterminato, salgono inevitabilmente le richieste di indennità di disoccupazione. La china è piuttosto preoccupante perché gli stimoli per il mercato del lavoro non sono stati ottimizzati, la situazione sta precipitando ai numeri del 2014 e senza percentuali di crescita significanti avanza con maggiore prepotenza il rischio aumento dell’Iva. L’aumento dell’Iva procura danni ai consumi che incidono direttamente, e negativamente sul Pil e quindi il rischio di ritrovarsi la Troika in casa è piuttosto elevato.
Nei primi quattro mesi dell’anno sono stati chiesti 129 milioni di ore di cassa integrazione nel complesso con un calo del 43% rispetto allo stesso periodo del 2016.
Le ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate ad aprile 2017 sono state 7,4 milioni con un calo del 29,8% su marzo e del 50,3% su aprile 2016. L’Inps ha fatto sapere che per la cassa straordinaria sono state chieste 14,48 milioni di ore con una diminuzione del 34,7% rispetto alle ore chieste a marzo e del 62,7% rispetto ad aprile 2016. Per la cassa in deroga le aziende hanno chiesto 1,98 milioni di ore di fermo con una riduzione del 38,6% su marzo e un calo del 38,2% su aprile 2016.

#Istat #Disoccupazione #Crescita #Marzo #JobsAct

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...