Ape volontaria, 'volo' difficile: costi, decreti mancanti e slittamenti

20 aprile 2017 ore 11:29, Luca Lippi
Come anticipato, la possibilità di fare domanda per l’Ape volontaria slitta di due settimane. In sostanza, vuoi per difetti di interpretazione da parte dell’Inps che è parte in causa dell’ingranaggio dell’Anticipo pensionistico, vuoi perché i decreti attuativi non ci sono ancora, l’iter è in forte ritardo. Per far partire questo sistema di pensionamento anticipato, fa sapere Marco Leonardi consigliere economico della presidenza del consiglio dei ministri, mancano anche diversi regolamenti, una nuova piattaforma elettronica e l’avvio di una di convenzione con le banche e le assicurazioni.
Mancano diversi tasselli del variegato mosaico di procedure grazie alle quali i lavoratori italiani dovrebbero interrompere il rapporto di lavoro 3 anni prima del previsto, in deroga alle regole previste dalla legge Fornero. Le ultime novità riguardano la pensione al netto della rata da restituire, che non potrà essere inferiore a 1,4 volte l’assegno previdenziale minimo (circa 700 euro mensili), e la rata dell’Ape o di eventuali altri prestiti che non dovrà superare il 30% della pensione.
Ape volontaria, 'volo' difficile: costi, decreti mancanti e slittamenti
Viene previsto che il costo del premio assicurativo che servirà a rimborsare il prestito in caso di premorienza sarà del 30% del capitale. Mentre è confermato al 2,75% il tasso da applicare sull’importo da restituire in 20 anni e la detrazione fiscale del 50% sulla quota di interessi e sul premio; è stato poi stabilito che il limite massimo di anticipazione che si potrà chiedere è basato sulla durata dell’anticipo ed è articolato in quattro fasce:
- il 75% della pensione netta se l’anticipo sarà di non meno di 36 mesi;
- l’80% per un periodo compreso da 24 a meno di 36 mesi;
- l’85% per un periodo compreso da 12 a meno di 24 mesi;
- il 90% per meno di 12 mesi.
In pratica viene “calmierato” l’importo di riduzione della pensione relativo alla rata da pagare, per 20 anni, dal momento del raggiungimento dell’età effettiva per il conseguimento della pensione di vecchiaia secondo i parametri previsti dalla legge Fornero.
Insomma, pare proprio che l’Ape volontaria non voglia volare, anzi, il rischio che si riveli un flop è assolutamente probabile. Mancano tre decreti attuativi, l'accordo quadro con banche e assicurazioni, il parere del Consiglio di Stato, la registrazione della Corte dei Conti, una o due circolari Inps, insomma siamo in alto mare. 
Poi c’è la matematica che gioca a sfavore del pensionando e soprattutto a sfavore di una riforma che appare più un favore al mercato che al pensionato. A parte le considerazioni basta fare i conti per trarne le conclusioni più adeguate.
Il prestito costa e pure tanto, molto più di un mutuo per comperare casa. 
Il tasso ipotizzato a settembre è già salito: non più 2,5% ma 2,75%. Interesse che si paga sulla cifra anticipata dalla banca che è la somma di tre componenti. 
Primo, la quota di pensione che si vuole anticipare (il 90% del futuro assegno se l'anticipo è di 1 anno, ma solo il 75% se si anticipa il massimo, cioè 43 mesi). 
Secondo, il premio assicurativo (il 29% dell'anticipo). 
Terzo, una fee pari allo 0,08% annuo, una commissione di accesso al fondo di garanzia statale da 70 milioni che interviene quando il pensionato non paga più le rate o muore oppure l'assicurazione fallisce. 
Insomma, l'Ape costa fino al 15% se si chiede l'anticipo massimo e comunque attorno al 5% annuo. Secondo le simulazioni di Progetica, un lavoratore con futura pensione netta da 1.300 euro dovrebbe rinunciare a 54 mila euro per andare in pensione 3 anni e 7 mesi prima. Con un assegno che tolta la rata diventerà di 929 euro (anche tenuto conto della detrazione al 50% offerta dallo Stato su interessi e premio assicurativo). Conviene? Forse, se nel frattempo - e si può fare - trova un lavoretto part-time. Ma difficilmente si arriverà a 300 mila richieste quest'anno e 115 mila il prossimo, come ipotizzato dal governo Renzi.

#Ape #pensioni #Costo #volontaria

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...