Pozzo, inferno e biancospino dell'irlandese San Patrizio. E' #StPatricksDay

17 marzo 2017 ore 12:57, Vanessa Dal Cero
Pozzo, inferno e biancospino dell'irlandese San Patrizio. E' #StPatricksDay
A noi italiani piace fare festa. Dopo Halloween e il Thanksgiving ora anche il Saint Patrick’s Day
sbarca in Italia e l’occasione è ghiotta per bere litri di birra, pitturarsi la faccia di verde e divertirsi. Ma non tutti sanno chi sia stato in realtà San Patrizio, patrono d’Irlanda, e quale sia la sua storia. Maewyin Succat, nato nel 385, fu un missionario di origine scozzese che portò il cattolicesimo in Irlanda, prendendo il nome latino di Patrizio. Rapito dai pirati irlandesi a solo 16 anni, fu venduto come schiavo al re di quella che è l’attuale Irlanda del nord, dove apprese la lingua gaelica e la religione celtica; dopo sei anni fuggì per tornare alla chiesa cristiana, diventando prima diacono e poi vescovo. Il suo apostolato nelle pagane terre d’Irlanda portò la diffusione del Cattolicesimo celtico, che ha come simbolo la famosa croce celtica, unione della croce solare sulla quella latina.
Morì il 461, il 17 marzo appunto, giorno in cui lo si ricorda. Nella Repubblica d’Irlanda il Paddy’s Day è festa nazionale, ma i festeggiamenti si sa prendono velocemente piede, grazie anche agli immigrati irlandesi che lo tramandarono per mantenere vive le proprie origini. Si brinda anche in Irlanda del Nord, in Canada, negli Stati Uniti – a Chicago il fiume è già tinto di verde da qualche giorno – nel Regno Unito – di solito anche il principe William decora con un tocco di verde il suo cappello - in Australia, in Nuova Zelanda, in Nigeria (di cui è patrono). Da dove deriva però la tradizione del verde? Come molte feste, l’origine è tutta cristiana. Si dice che San Patrizio usò un trifoglio, verde appunto, per spiegare agli irlandesi il mistero della Trinità nel tentativo di convertirli. Il trifoglio verde diventò così il simbolo dell’Irlanda e della festa. 

LEGGENDE
Tante altre sono le leggende legate a questo Santo, come quella che per sua intercessione non ci siano serpenti in terra d’Irlanda - perché nel 441 dopo 40 giorni di pellegrinaggio li rimandò tutti in mare - quella che dal Pozzo di San Patrizio si possano vedere le pene dell’inferno e si possa raggiungere il Purgatorio - la grotta senza fondo che porta il nome del Santo si trova su un’isola del lago Lough Derg, vicino ad una chiesa meta di numerosi pellegrinaggi – e quella del biancospino fiorente d’inverno perché il Santo dopo aver attraversato un fiume mise su questa pianta ad asciugare il suo mantello. Come vuole la tradizione, indossate anche voi un piccolo shamrock (trifoglio) e a fine serata fatelo cadere nel boccale di birra, porterà un anno di prosperità. Sláinte – salute – a tutti!

#StPatricksDay #sanpatrizio #leggende
caricamento in corso...
caricamento in corso...