Milan, cosa c'è dopo Gigio? La rosa dei candidati e il "sogno" Plizzari

16 giugno 2017 ore 12:18, Micaela Del Monte
Gianluigi Donnarumma non rinnoverà il contratto con il Milan. La notizia ha praticamente sconvolto il mondo rossonero che ora non riesce a pensare ad altro al suo sostituto. In questo momento la pista più calda è quella che porta a Neto, estremo difensore brasiliano della Juventus che ha già lavorato tre anni a Firenze con Montella. Per 10 milioni di euro, i bianconeri potrebbero lasciarlo partire visto il possibile approdo a Torino di Szczesny. 

Milan, cosa c'è dopo Gigio? La rosa dei candidati e il 'sogno' Plizzari
I CANDIDATI ALLA PORTA ROSSONERA -
 
La prima soluzione, casalinga: ovvero Alessandro Plizzari (12 marzo 2000), diciassettenne erede di Donnarumma -così dicono di lui- per capacità tecniche e fisiche. La seconda, sempre già pronta in casa, riguarda Marco Storari, che è anche la soluzione opposta, nel senso che Storari a gennaio ha compiuto 40 anni. Si è parlato di Pepe Reina, casomai la sua permanenza al Napoli dovesse chiudersi in questa sessione di mercato, qualche problema esiste. Reina ad agosto avrà 35 anni. In uscita dalla Juventus, il 27enne Neto può essere una soluzione. Neto ha esperienza e doti sicure. All'ombra di Gigi Buffon, per un'altra stagione, non ha voluto restare. Un altro nome, Alex Meret, 20 anni, in forza all'Udinese e che piace al Napoli. Una soluzione, meno percorribile vista la concorrenza della Juventus, è Szczesny (27 anni). Il polacco ha infatti lasciato Roma dopo i due anni di prestito dall'Arsenal e i suoi problemi con Wenger potrebbero spingere il portiere a cercare un'altra casa. I giallorossi hanno puntato tutto sul brasiliano Alisson e dunque Szczesny è praticamente libero di scegliere un'altra squadra. Il secondo a Buffon sarebbe una soluzione percorribile ma dura da digerire, almeno per il prossimo anno, il Napoli continua a corteggiarlo e il Milan potrebbe a questo punto tentare di conquistarlo. Oppure Mattia Perin, pronto a rientrare dopo l’infortunio al ginocchio. Ma anche il tedesco Bernd Leno del Bayer Leverkusen, nome internazionale che fa gola a molti top club europei.
caricamento in corso...
caricamento in corso...