Flaminia killer, morto 22enne. L'ex calciatore Fiore indagato

21 aprile 2017 ore 11:37, intelligo
La Flaminia è una strada pericolosa, spesso insanguinata da giovani vite spezzate. Anche questa volta un incidente è costato la vita a un 22enne. Ad essere coinvolto nel tamponamento a catena che ha provocato la morte del ragazzo, anche l'ex centrocampista della Lazio, Stefano Fiore, che sarebbe indagato per omicidio colposo. Secondo le indiscrezioni del Corriere della Sera l’ex centrocampista di Parma, Udinese, Lazio, Fiorentina e della Nazionale italiana, nella giornata di Pasqua, avrebbe causato un incidente stradale mortale. 
Al momento sono in corso le indagini, il Pm sta vagliando le possibili cause. L'ipotesi accusatoria è molto semplice: Fiore avrebbe viaggiato quel giorno a velocità
Flaminia killer, morto 22enne. L'ex calciatore Fiore indagato
elevata sulla Flaminia e non sarebbe riuscito a frenare in tempo quando un’auto che lo precedeva ha frenato bruscamente. Da lì lo scontro e la conseguenza di una vittima seduta sul lato passeggero in una vettura guidata dal padre, rimasto illeso.

A nulla sarebbero serviti i soccorsi, il 22enne è morto in ospedale dopo un aggravamento delle sue condizioni nella notte. 
Per quanto riguarda Fiore, invece, non avrebbe riportato gravi conseguenze, e sarebbe stato subito in grado di essere ascoltato dalla giustizia. Per il Pm il punto fondamentale ora è capire a quanto viaggiasse l'ex laziale, perchè dalla velocità di marcia dipende il suo futuro e a quella è legata la sua responsabilità.

#morto #incidente #flaminia #fiore
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...