Microsoft-LinkedIn, via libera UE all'acquisizione sotto condizione

10 dicembre 2016 ore 11:55, intelligo
di Stefano Ursi

Si apprende in queste ore che l'Unione Europea ha dato via libera all'acquisizione di Linkedin da parte di Microsoft; un'operazione di grande importanza strategica, su cui la casa di Redmond ha puntato forte e che dovrebbe permettergli, come si attende, di realizzare una forza capace di mixare in maniera produttiva il suo core business legato alla produzione di software con quello dei servizi che Linkedin offre online a tutto il mondo dei professionisti del mondo del lavoro. Le obiezioni dei competitors, che sono state sostanzialmente respinte dalla UE, vertevano sul rischio che Microsoft potesse, con questa operazione di alto livello, arrivare ad ottenere un ruolo troppo forte nel segmento hi-tech globale. L'operazione, che vede un costo complessiva di 26 miliardi di dollari, potrebbe dunque essere conclusa e formalizzata, dopo l'ok delle autorità americane dei mesi scorsi, in breve tempo, andando a formalizzare un colpo grosso a tutti gli effetti per la società di Redmond.

Microsoft-LinkedIn, via libera UE all'acquisizione sotto condizione
Che comunque dovrà seguire alcune indicazioni tassative da parte di Bruxelles, che ha imposto, fra le altre, uguale accesso ai servizi Office anche da parte di altre società di professionisti per 5 anni, oltre al consenso obbligato da parte di Microsoft per la eventuale non installazione, da parte dei produttori di computer, di connessioni automatiche a Linkedin su desktop. Misure che permettono, secondo Bruxelles, di mantenere il principio della libera concorrenza. E per mantenere, nei diritti dei cittadini europei, la possibilità di scegliere fra diversi servizi social per i professionisti.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...