Abbate al "garantito" Poletti: "Governo Gentiloni è la continuità della pantofola papale"

20 dicembre 2016 ore 13:04, Andrea De Angelis
"Poletti è l'indicatore di uno stato delle cose, della mediocrità del nostro ceto politico". Così lo scrittore e giornalista Fulvio Abbate nell'intervista rilasciata a IntelligoNews circa le dichiarazioni del ministro Poletti sui "cervelli in fuga". Il ministro, dialogando con i cronisti, ha detto: "Centomila giovani se ne sono andati dall’Italia? Sì, ma “non è che qui sono rimasti 60 milioni di pistola. Conosco gente che è andata via e che è bene che stia dove è andata, perché sicuramente questo Paese non soffrirà a non averli più fra i piedi". Parole che non sono piaciute ad Abbate che poi ironizza, a modo suo: "Io faccio parte dell'emigrazione ricca, ho scelto di andare via da Palermo e non mi sono mai guardato indietro. Molte persone invece, essendo questo anche il Paese della mamma (ride, ndr) non si riprenderanno mai dall'aver dovuto abbandonare la parmigiana". 

Come commenta le parole di Poletti sulla fuga di cervelli all'estero?

"Per uno che fa una dichiarazione del genere per me è troppo perfino un incarico di vice usciere al Sunia, ovvero al patronato Inca. Tra l'altro questa frase giunge da un garantito, allora a quale titolo si può sindacare rispetto alla condizione altrui? Di chi è costretto ad emigrare, ad andare via?".

Abbate al 'garantito' Poletti: 'Governo Gentiloni è la continuità della pantofola papale'
Qual è invece la sua esperienza personale?

"Io faccio parte dell'emigrazione ricca, ho scelto di andare via da Palermo e non mi sono mai guardato indietro. Molte persone invece, essendo questo anche il Paese della mamma (ride, ndr) non si riprenderanno mai dall'aver dovuto abbandonare la parmigiana". 

Si scatena la polemica sui social, ma nessuna manifestazione. Una volta si andava in piazza, ci si indignava, ora basta un tweet?
"Spendere una manifestazione o una fiaccolata per uno come Poletti mi sembrerebbe troppo. Poletti è l'indicatore di uno stato delle cose, della mediocrità del nostro ceto politico. La mia sinceramente è una condizione ad ampio spettro". 

Nel giro di una settimana prima la polemica sulla laurea del ministro Fedeli, ora i cervelli in fuga di Poletti. Sembra che stiano facendo di tutto per mettere in difficoltà il neo premier...
"Un Governo che ha a capo Gentiloni già si qualifica da sé".

Che idea ha di Gentiloni?
"Per me è la continuità della pantofola papale, quindi i ministri sono a immagine e somiglianza da una parte di Renzi e dall'altra di Gentiloni. Per quale motivo è stata sacrificata Giannini? Intanto perché la Buona Scuola era una str... e si è pensato che mettendo una ex sindacalista della Cgil i rapporti potevano diventare meno conflittuali...".
caricamento in corso...
caricamento in corso...