Il 4 ottobre sarà il "Google Day": Pixel 2XL e le altre novità. I dettagli

21 settembre 2017 ore 8:54, Eleonora Baldo

 Non conosce sosta il continuo gioco al rialzo quello che vede ingaggiate da qualche mese a questa parte le principali case produttrici di smartphone. Potremmo dire che tutto è iniziato con il lancio di iPhone X, anche se in realtà la gara al sorpasso tecnologico non ha mai conosciuto un momento di sosta da quando nel mercato globale e nella vita quotidiana di ciascuno di noi hanno fatto capolino i famigerati telefoni intelligenti.

Quindi, dopo la presentazione di iPhone X da parte di Apple, e le anticipazioni sul prossimo Samsung Galaxy che i coreani intendono immettere nel mercato nel giro di un paio di mesi, tocca a Google reagire al colpaccio sferrato dai vertici di Cupertino, e iniziare a creare l’aspettativa sul nuovo smartphone in elaborazione presso il quartier generale di Mountain View.

Il 4 ottobre sarà il 'Google Day': Pixel 2XL e le altre novità. I dettagli

Dopo Google Pixel, infatti, sembrerebbe – il condizionale è ancora d’obbligo, anche se nel mondo della tecnologia mobile le foglie non si muovono mai per caso, ma sempre agitate da un soffio di vento ad hoc – che si stia lavorando al nuovo Pixel, che verrà presentato al mondo con il nome di battaglia di Pixel 2XL. Per quanto riguarda profili tecnici e design si sa ancora poco, e tutto è fermo al livello di indiscrezioni, ma fortunatamente per avere certezze basterà attendere la presentazione ufficiale del device, il prossimo 4 ottobre. A quanto sembra per il momento Pixel 2XL verrà prodotto in due dimensioni: la versione più grande sarà prodotta da LG con la possibilità di scegliere tra 64 GB o 128 GB di memoria; quella più piccola dovrebbe essere prodotta da HTC, sempre offrendo all’acquirente la possibilità di scegliere la quantità di memoria ritenuta più idonea al proprio utilizzo. Per quanto riguarda la versione grande questa sarà disponibile in due colori: interamente nera, o in combinato bianco e nero; mentre quella più piccola offrirà la possibilità di scegliere tra 3 colori.

Secondo quanto riportato da Android Police – fonte molto attendibile in tema di novità androidiane – nella parte posteriore del telefonino sarà posizionato una piccola barra centrale per il riconoscimento dell’impronta digitale, una sola fotocamera e il Flash LED. Per quanto riguarda il display, verrà installato display AMOLED da 6 pollici, con aspet ratio fissato a 2:1 con curvatura laterale del vetro e angoli arrotondati per assicurare una presa facile e sicura. Si ipotizza inoltre che nella parte superiore verrà installata una fotocamera interna – ormai irrinunciabile per i selfie – e uno speaker di dimensioni considerevoli, mentre un secondo altoparlante potrebbe essere destinato alla parte inferiore. L’elemento di assoluta novità potrebbe essere rappresentato dalle bande laterali touch,  che potrebbero servire a far partire con un semplice tocco Google Assistant e la presenza di tasti virtuali – un po’ come già visto per iPhone X – nella parte inferiore del frontale dello smartphone.

Pare, inoltre, che il prossimo 4 ottobre sarà l’occasione per presentare al mondo anche gli altri nuovi nati in casa Google, ovvero Home Mini, altoparlante con assistente virtuale – con prezzo di lancio di 49 dollari – i nuovi Daydream View (99 dollari) e il nuovo PixelBook, il nuovo pc Google, dotato di pennino e che verrà immesso nel mercato a 1.199 dollari.


#google #tecnologia #novità

 

caricamento in corso...
caricamento in corso...