Caso Marra: "rapporto fitto" con i vertici M5S, l'ombra del dossieraggio

23 dicembre 2016 ore 8:24, Adriano Scianca
Il caso scoppiato attorno all'arresto di Raffaele Marra sconvolge il Movimento 5 Stelle da due punti di vista. Da un lato, infatti, ci sono gli aspetti strettamente giuridici relativi ai presunti illeciti, su cui le responsabilità della giunta grillina andranno verificate. Dall'altro, però, c'è anche un filone più strettamente politico: scandagliando i documenti di Marra nei pc e nei telefoni sequestrati, infatti, si potrà ricostruire il dietro le quinte del M5S. 

Caso Marra: 'rapporto fitto' con i vertici M5S, l'ombra del dossieraggio


Sembra infatti, a quanto scrive l'agenzia Ansa, che emerga un “rapporto fitto e costante” tra l’ex dirigente in Campidoglio arrestato venerdì scorso e i vertici M5s in Comune, a cominciare dal sindaco Virginia Raggi. Sembra, infatti, che l'approdo dell'attuale primo cittadino in Campidoglio sia stato preceduto da un'aspra guerra interna al movimento. Marcello De Vito, per esempio, decise di ritirarsi dalla corsa e far convogliare i suoi voti sulla sindaca Raggi. Da tempo si fantastica sull'esistenza di un dossier su di lui compilato dai suoi nemici interni che potrebbe aver pesato sulla decisione. Per quanto riguarda le nomine fatte dalla Raggi, invece, resta aperto un fascicolo senza indagati che riguarda le nomine dell’ex capo di gabinetto Carla Raineri, dell’ex responsabile della segreteria Salvatore Romeo, dell’assessore al Bilancio Andrea Mazzillo, del delegato al personale Antonio De Santis e infine quella del fratello di Marra, Renato, a capo del Dipartimento Turismo. 

Un fascicolo dove è stata allegata anche la delibera che l’Autorità Anticorruzione sulla nomina di Renato Marra. Entro sabato, intanto, l’avvocato di Marra, Francesco Scacchi, presenterà istanza presso il tribunale del Riesame per chiedere l’annullamento o la riduzione dell’ordinanza di custodia cautelare. La sindaca Raggi oggi rispondendo ai cronisti ha detto: “Se mi chiameranno in Procura noi siamo pronti”. E in merito alle aspettative per il 2017 ha aggiunto: “Io spero che sia un anno pieno di energia, di cambiamenti positivi. Stiamo lavorando perché sia un anno pieno di novità”.
caricamento in corso...
caricamento in corso...