Ritorno alla vita di Gessica Notaro coi leoni marini e "l'uomo della luce"

23 giugno 2017 ore 13:10, Americo Mascarucci
Ricordate Gessica Notaro: è la ragazza sfregiata con l’acido nel gennaio scorso mentre rientrava a casa, uno sfregio che l’ha privata di quella bellezza che le aveva permesso di diventare Miss Romagna nel 2007. Per l’aggressione è ora indagato l’ex fidanzato Edson Tavares, rinchiuso nel carcere di Forlì che lei stessa ha riferito di aver riconosciuto prima di essere colpita dall’acido in volto. L’uomo ha sempre negato di essere l’autore dell’aggressione e sul principio aveva anche riferito di avere un alibi che però poi gli inquirenti pare abbiano smontato.
Ritorno alla vita di Gessica Notaro coi leoni marini e 'l'uomo della luce'

LA RINASCITA - Per Gessica è iniziato da quel momento un calvario, contraddistinto da tre interventi chirurgici di ricostruzione delle parti danneggiate, due al volto e uno all'occhio sinistro, quello piu' compromesso dall'acido. Ha trascorso interi mesi presso l'ospedale Bufalini di Cesena, e appena dimessa ha voluto mostrarsi in pubblico con il volto devastato presentandosi sul palco del Maurizio Costanzo Show. Ora Gessica ha deciso di riprendersi la sua vita, di ricominciare a vivere, pur sapendo che ovviamente la sua vita non potrà tornare ad essere quella di prima. 

IL FIDANZATO - Su Facebook nei giorni scorsi ha scritto un post con il quale parla di un “uomo della luce”, un nuovo fidanzato che le starebbe restituendo la felicità e la gioia di andare avanti nonostante tutto. Un uomo che, come scrive, ha continuato a farla sentire “La donna più bella del mondo”. Perché in fondo quanto avvenuto può aver sicuramente cambiato l’aspetto di una persona privandola di ciò che era prima, ma certamente non ne può aver cambiato la bellezza interiore. E quella Gessica non l’ha mai persa. 

IL DELFINARIO - La vita continua e Gessica se la sta riprendendo tornando all’attività che svolgeva prima di essere aggredita nel delfinario di Rimini addestrando i suoi amati leoni marini. Che a quanto pare le sono rimasti fedeli. “La mia forza sono loro” scrive su Facebook postando la foto che la ritrae con i suoi amici acquatici. Ma la forza quella vera ce l’ha lei, perché mostrarsi in pubblico e tornare alla vita per una che è stata “uccisa” nell’identità, è sicuramente la più straordinaria delle vittorie. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...