Ora legale e effetto Jet Lag. Come affrontare il primo lunedì

27 marzo 2017 ore 12:39, Americo Mascarucci
Da due giorni è tornata l'ora legale e tutti hanno parlato degli inevitabili malesseri che colpiranno la popolazione. Infatti spostare avanti le lancette dell'orologio, equivale a dormire un'ira in meno e quindi a risentire di più durante la giornata di stanchezza e spossatezza. Studi in Germania, Finlandia e USA indicano un rilevante aumento degli incidenti sul lavoro e dei relativi ricoveri ospedalieri nella settimana successiva all'introduzione dell'ora legale. Alcuni l'hanno adottata in passato ma l'hanno abbandonata, altri addirittura seguono sempre l'ora legale e hanno sospeso l'ora solare. 
Tuttavia si tratta soltanto dei primi giorni perché poi. assicurano gli esperti, il fisico si abituerà ai nuovi ritmi e tornerà la normalità.
Del resto spiegano gli esperti, l'ora legale non ha soltanto effetti negativi ma può portare anche tanti benefici. Ma non soltanto in termini economici con un consistente risparmio sulle bollette elettriche e sui consumi di elettricità (ragione per cui è stata istituita) grazie alle ore in più di luce che si andranno a guadagnare, ma anche perché giornate più lunghe consentiranno la possibilità di una maggiore attività fisica.
Quindi il problema sarà soltanto quello di affrontare questi primi giorni.

EFFETTO JET LAG
A risentire di più del cambio di orario sono i bambini.
Il pediatra Italo Farnetani, ordinario alla Libera Università Ludes di Malta spiega infatti che per i bimbi "il nuovo orario avrà l'effetto di un viaggio da Milano a Londra, con i disturbi legati al jet lag. L'orologio biologico dei più piccoli è quello che compensa peggio. Un inutile stress che però - garantisce l'esperto - si assorbirà in circa una settimana. 
Secondo l'esperto il segreto per fronteggiare al meglio insonnia e disturbi da jet lag è quello di preparare il piccolo per gradi, armati di una sorta di tabella di recupero. 
"Il bimbo deve riadattare il suo ritmo circadiano al nuovo orario - avverte l'esperto - altrimenti faticherà ad addormentarsi e si sveglierà sempre un'ora prima rispetto al resto della famiglia". 
Ora legale e effetto Jet Lag. Come affrontare il primo lunedì

I CONSIGLI DEl PRIMO LUNEDI
Ma non ci sono solo i bambini a risentire degli effetti del cambio dell'ora. 
Ecco ad esempio come affrontare i giorni immediatamente successivi allo spostamentio delle lancette in attesa che il fisico si abitui al cambiamenti.
Ecco i consiglio degli esperti: 
Spostare la sveglia indietro. Se si è abituati a svegliarsi alle 7 anticiparla di almeno venti minuti in maniera tale da non dover alzarsi precipitosamente e avere il tempo per svegliarsi.
Andare a letto prima la sera, almeno 30 minuti prima dei tempi stabiliti.
Evitare caffeina e bevande alcoliche in questi primi giorni poiché queste sostanze vanno ad influire ulteriormente sul nostro ciclo sonno-veglia rendendo il tutto ancora più complicato.
Sfruttre l’ora di luce in più la mattina per fare attività fisica all’aperto! 
Evitate, inoltre, i cibi in scatola, i dadi da cucina, i cibi conditi con curry, pepe e paprika. Si invece a latte caldo e riso, pane e pasta, lattuga, radicchio rosso, aglio e formaggi freschi, uova bollite e frutta dolce che, grazie al triptofano, favoriscono la sintesi di serotonina, il cd “ormone del benessere” che, a sua volta, stimola il rilassamento, facilitando il sonno profondo.
Pranzare e cenare circa 30 minuti prima del solito per non appesantirsi e per modificare gradualmente l’impulso del sonno e lo stimolo della fame.
Evitate le discussioni e qualsiasi altra forma di stress, stando il più possibile all’aria aperta, praticando della sana attività fisica a bassa intensità per almeno 30 minuti.
Non accumulare lavoro aggiuntivo, non fermarsi in ufficio più del solito, ma anzi cercare di contenere i propri sforzi e ridurre al minimo i fattori stressanti. Cercare di evitare cene o altre situazioni che potrebbero portare a far tardi la sera, sapendo che poi la mattina sarà necessario alzarsi presto.
Conciliare il sonno con tisane, camomille o sostanze che possano aiutare un sonno più sereno e possibilmente continuativo, senza interruzioni.
Seguendo questi consigli si potranno prevenire e limitare gli eventuali malesseri del cambio di orario, e trarre beneficio da quella che per molti esperti è appunto un'opportunità in termini salutari.
Ma sempre più otaliani preferiscono a non rinunciare alle loro abitudini ragione per cui ogni anno a fare notizia non sono mai i benefici ma le conseguenze negative dell'ora legale che molti vorrebbero rendere definitiva. Un dibattito anche questo che si trascina stancamente da anni.


caricamento in corso...
caricamento in corso...