Latitante da 23anni, scovato in Uruguay il re della droga Rocco Morabito

04 settembre 2017 ore 16:24, Micaela Del Monte
Ventitré anni di latitanza e mesi di ricerche. E' stato finalmente arrestato in Uruguay il boss della 'Ndrangheta Rocco Morabito, ricercato in vari paesi del sud America dove aveva interessi e aveva ottenuto i documenti uruguaiani presentando documenti brasiliani con il nome di Francisco Antonio Capeletto Souza, nato il 14.10.1967 in Rio de Janeiro (Brasile). 

A darne notizia è stato il ministero degli Interni di Montevideo con un tweet. L’arresto è stato effettuato dagli agenti della polizia locale in un hotel della capitale. “Dopo sei mesi di intense attività d’informazione e intelligence è stato accertato” che Morabito aveva ottenuto “documenti uruguaiani presentando documenti brasiliani con il nome di ‘Francisco Capeletto‘”, precisa una nota del ministero degli Interni uruguaiano. In una perquisizione compiuta nella casa in cui viveva, sono state inoltre sequestrate dodici carte di credito, assegni, denaro in contanti, 150 foto con il volto del detenuto, oltre a 13 telefonini, armi e a una Mercedes. In manette anche la moglie, una donna di 54 anni angolana ma con passaporto portoghese. Nel provvedimento di cattura emesso dall’Interpol, scrive ancora il ministero degli Interni del uruguaiano, Morabito è accusato di aver fatto parte tra il 1988 e il 1994 di un’organizzazione criminale coinvolta in traffico internazionale di stupefacenti, nella quale organizzava il trasporto della droga in Italia e la distribuzione a Milano.

Nato ad Africo, in provincia di Reggio Calabria, nell'ottobre del 1966, Morabito viveva in Uruguay da una decina d'anni ed "era uno dei dieci mafiosi più ricercati", latitante ormai da oltre 20 anni. Morabito è stato preso in un hotel a Montevideo ma viveva nella località di Punta del Este. Insieme al 'boss' della 'ndrangheta, che sarà estradato in Italia, è stata arrestata una donna angolana con passaporto portoghese che, precisano le fonti, sarebbe la moglie di Morabito. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...