Festa delle donne, ci mancava lo "sciopero buonista": ultimo inutile spot

06 marzo 2017 ore 17:16, Americo Mascarucci
Quest'anno l’8 marzo la giornata internazionale della donna sarà festeggiata in maniera davvero insolita. Infatti in tutto il mondo è stato indetto uno sciopero generale dal movimento americano Women’s March, il movimento americano di tutela dei diritti delle donne, che avrà però modalità un diverse nei vari paesi.
Unica però l’idea di fondo, ossia protestare contro le forme di disuguaglianza tra uomini e donne tuttora presenti nel mondo. Le donne non lavoreranno per un giorno e non faranno acquisti, in modo da rendere evidente il valore del loro lavoro e anche quello del loro ruolo di consumatrici.
In Italia si fermeranno lavoratrici precarie, dipendenti, autonome e disoccupate e si stanno organizzando diversi scioperi e assemblee nelle strutture sanitarie, nelle aziende, nelle università e nelle scuole grazie alla copertura sindacale per 24 h, nei settori pubblico e privato.
Festa delle donne, ci mancava lo 'sciopero buonista': ultimo inutile spot

Ma è davvero questo il modo migliore e più appropriato per festeggiare una ricorrenza istituita propria per ristabilire la piena parità e uguali diritti fra uomo e donna quando questi erano negati? E fra questi diritti non c'è stato anche quello al lavoro, con la donna desiderosa di emanciparsi dall'idea della casalinga relegata in casa a badare a marito e figli?
Scioperare per che, per cosa? Per creare disagio all'utenza? 
Se è vero che oggi le donne continuano ad essere vittime di violenze come del resto stanno a dimostrare i numerosi femminicidi purtroppo all'ordine del giorno, è davvero l'astensione dal lavoro la migliore forma di protesta e di sensibilizzazione?
Insomma non si corre il rischio in questo modo di snaturare il significato di una ricorrenza nata "per" e che rischia invece di trasformarsi in occasione "per non..."?
Uno sciopero dunque molto radical, tanto chic, assai tanto politicanmente corretto.
#8marzo #donne #sciopero 
 

caricamento in corso...
caricamento in corso...