WhatsApp si farà pagare: strategia di Zuckerberg a caccia di 22 mld

07 settembre 2017 ore 10:52, Americo Mascarucci
WhatsApp non sarà più gratuito, ma tranquilli, a pagare saranno soltanto le grandi aziende. E' l'ultima novità pensata da Zuckerberg per recuperare i 22 miliardi di dollari spesi 3 anni fa per acquistare il social e per guadagnare con la popolare app di messaggistica. I dettagli dell'operazione non sono ancora noti ma in un comunicato ufficiale il team di Facebook ha chiarito che l’app Whatsapp Business sarà disponibile gratuitamente per piccole aziende, mentre i brand più grandi avranno a disposizione un piano Enterprise a pagamento. "Questa novità - spiegano - così come ha facilitato le comunicazione personali, semplificherà il mondo della Customer Care, creando valore per i clienti e per le aziende che utilizzeranno il servizio". 
Quello che risulta evidente è che Mark Zuckerberg ha deciso di espandere ulteriormente il suo mercato e di offrire una nuova opportunità interessante per le aziende.
WhatsApp si farà pagare: strategia di Zuckerberg a caccia di 22 mld

IL COMUNICATO 
Il comunicato del blog ufficiale di Wahtsapp ha rassicurato gli utenti che in qualsiasi caso potranno eliminare dalla lista contatti gli account dei venditori e che, per aggiungere un account Business, bisognerà farà una richiesta alla stessa azienda. "Stiamo costruendo e testando nuovi strumenti, tramite l’applicazione WhatsApp Business, gratuita e per piccole attività, e tramite una soluzione Enterprise per aziende di maggiori dimensioni che operano su larga scala con una base clienti globale, quali compagnie aeree, siti di e-commerce e banche".
Il comunicato fa sapere anche che le nuove funzioni per la parte Enterprisedi Whatsapp Busines sono ancora in fase di test e monitoraggio. Ci saranno notifiche personalizzate con orari di volo, conferme di spedizione e avvenuta consegna e aggiornamenti push up.

#facebook #WhatsApp #pagamento
caricamento in corso...
caricamento in corso...