Corea del Nord, Seul teme nuovo missile balistico: allarme ''anniversario''

08 settembre 2017 ore 19:44, Stefano Ursi
La Corea del Sud è in allarme per la possibilità che Pyongyang lanci un altro missile balistico intercontinentale. Lo rendono noto i media internazionali citando le parole di una portavoce del Ministero dell'Unificazione. I timori di Seul in relazione ad un possibile altro test sarebbero legati alla ricorrenza, domani 9 settembre, della data della fondazione della Corea del Nord, avvenuta lo stesso giorno del lontano 1948. Oppure al prossimo 10 ottobre, altra ricorrenza importante per il Nord, ovvero la nascita del Partito dei Lavoratori.

Corea del Nord, Seul teme nuovo missile balistico: allarme ''anniversario''
immagine di repertorio
La considerazione che in queste date possa avere luogo un altro lancio di missile balistico intercontinentale da parte di Pyongyang deriva, si legge, dal fatto che molto spesso dimostrazioni militari sono state collegate a ricorrenze della storia del Paese. L'ultimo lo scorso anno, in occasione sempre dell'anniversario della fondazione della Corea del Nord. Intanto ieri, parlando della questione Corea del Nord in una sessione plenaria dell’Eastern Economic Forum di Vladivostok, il presidente russo Vladimir Putin si è detto ''certo'', ''come il mio collega della Corea del Sud, che non si arriverà a un conflitto su larga scala, soprattutto con le armi di distruzione di massa''.

''Le parti in conflitto – ha detto il presidente russo – avranno abbastanza buon senso e consapevolezza delle loro responsabilità verso i popoli delle regioni, e saremo in grado di risolvere la questione con i mezzi diplomatici''. Sempre sullo stesso argomento e nello stesso consesso, si è espresso anche il presidente sudcoreano Moon Jae-in: ''Nella penisola coreana, come in tutta la regione, non ci sarà una guerra. Posso dirlo con certezza'', contestualmente facendo riferimento a sanzioni più dure per far sì che Pyongyang rinunci allo sviluppo di armi nucleari. E anche il presidente americano Donald Trump, in conferenza stampa sulla crisi nordcoreana ha definito ''l'azione militare certamente un'opzione'' ma che ''non è inevitabile'', spiegando che preferirebbe evitarla.

#coreadelnord #seul #missile #anniversario
autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...