Dopo VHS e Floppy anche l'MP3 è morto: cosa lo sostituirà

15 maggio 2017 ore 19:59, Micaela Del Monte
Prima i VHS e le musicasette,  poi i floppy disc e ora anche gli MP3. Si sa, quando si parla di tecnologia è davvero molto complicato restare al passo e non diventare obsoleto. Per anni infatti l'MP3, per intero “Moving Picture Expert Group-1/2 Audio Layer 3”, è stato un formato che ha fatto la storia e ha la gloria di aziende come la Apple grazie agli iPod.

Dopo VHS e Floppy anche l'MP3 è morto: cosa lo sostituirà
NUOVI FORMATI
-
Ora però gli MP3 non esisteranno più, durante il corso del fine settimana il Fraunhofer Institute for Integrated Circuits ha infatti annunciato che non offrirà più la licenza di alcuni brevetti collegati allo standard musicale decidendone la fine del supporto. Questo perché ad oggi esistono sistemi più efficienti per immagazzinare la propria musica, capaci di registrare la stessa quantità di informazioni musicali in uno spazio inferiore. In altre parole, formati come l'AAC offrono la stessa qualità in minor spazio, o maggiore qualità a parità di bitrate. 

L'MP3 E' MORTO - Ma dopo 22 anni di onorata carriera, l'MP3 viene dichiarato morto dai suoi stessi inventori: "Il programma di licenze per alcuni brevetti legati al formato MP3 e al software di Technicolor and Fraunhofer IIS è stato terminato", si legge in maniera inequivocabile sul sito ufficiale della compagnia. Il formato è morto all'interno dello stesso laboratorio di ricerca in cui è nato, visto che integra per definizione alcuni difetti che i più moderni formati non hanno: il team che ha creato l'MP3 stava lavorando ad una tecnologia per inviare audio sfruttando le linee telefoniche.

NON E' UN VERO ADDIO - Difficilmente, però, gli MP3 scompariranno: sono divenuti uno standard de facto, possono essere riprodotti da qualsiasi device in commercio e grazie ad accorgimenti come il bitrate variabile occupano poco spazio, con un rapporto peso-qualità ancora oggi più che soddisfacente per la maggior parte degli utenti. Ad ogni modo, anche se non ci saranno più lettori MP3 concessi su licenza, è probabile che passerà ancora qualche anno prima che il formato MP3 si spenga totalmente.
caricamento in corso...
caricamento in corso...