Il nuovo Google Earth è più 3D: risoluzione inferiore al metro quadrato

18 aprile 2017 ore 15:30, Andrea De Angelis
Google Earth si rinnova ed è ancora più bello. Uno strumento straordinario questo software che vide la luce all'inizio del secolo e che oggi migliora notevolmente il suo potenziale, nonché l'aspetto prettamente qualitativo. Immaginate un uomo di cinquant'anni fa con un simile strumento nelle mani. Roba da fantascienza o quasi poter scrivere il nome di una località e riuscire di fatto a girarla. La sua utilità è oggettiva, così come i suoi mille utilizzi. C'è chi, particolarmente pigro, si accontenta di viaggiare in questo modo e chi invece, decisamente curioso, va a infilarsi nelle stradine di posti sperduti. Sconosciuti ai più. Insomma, un capolavoro di software che tra le tante novità ne mostra anche una legata, diciamo così, alla fortuna. 

Il nuovo Google Earth è più 3D: risoluzione inferiore al metro quadrato
MI SENTO FORTUNATO
Tra le novità, così come riportato puntualmente da webnews, Google ha introdotto il pulsante “I’m feeling lucky” (“Mi sento fortunato”), proprio come sul motore di ricerca, per richiamare istantaneamente una destinazione casuale con un solo click. Inoltre, premendo il tasto 3D si possono ammirare i modelli tridimensionali degli edifici, così come dei paesaggi, con una definizione mai vista. Insomma, c'è di che leccarsi i baffi per gli appassionati di questo strumento decisamente più che mai all'avanguardia. Inoltre, particolare non di poco conto, oggi più che mai attraverso Google Earth è possibile pianificare i propri viaggi. Immaginate una coppia che vuole studiarsi il proprio viaggio di nozze: "vedere" quasi dal vivo ciò che attende i due può essere decisivo laddove vi siano dubbi difficili da risolvere...

LA STORIA
Inizialmente il programma si chiamava Keyhole ed era sviluppato dalla Keyhole, ma nel 2004 la società venne acquisita da Google e il software rinominato di conseguenza. Esistono diverse versioni, sia per personal computer con sistema operativo Microsoft Windows, macOS o Linux, sia per dispositivi mobili basati su piattaforma Android e iOS per iPhone. Si tratta, in sintesi, di un'applicazione grafica tridimensionale che permette di visualizzare fotografie aeree e satellitari della Terra con un dettaglio molto elevato. Nelle principali città del pianeta il programma è in grado di mostrare immagini con una risoluzione spaziale inferiore al metro quadrato. Inoltre, particolare non di poco conto, il programma permette all'utente non solo di acquisire informazioni, ma anche di aggiungerne di nuove e sempre più dettagliate. 

#google #googleearth #3d 
caricamento in corso...
caricamento in corso...