Paola Turci, non è la prima volta con la cicatrice. Ma nuda sì

22 marzo 2017 ore 16:58, Micaela Del Monte
Dopo il suo magico ritorno a Sanremo Paola Turci non si è più fermata e a darle la forza di ricominciare è stata proprio quella cicatrice che per anni l'ha devastata non solo psicologicamente. Ora Paola torna a splendere e soprattutto a parlare (e posare) dopo l'incidente. A Matrx, 22 anni dopo quello schianto terribile, ha parlato dell'accaduto e di come le ha cambiato la vita. Per due anni i vetri sono continuati ad uscire dal suo volto ed ogni volta era come essere costretta a ricordare quella notte in cui uscì fuori strada sulla Salerno-Reggio Calabria.

Paola Turci, non è la prima volta con la cicatrice. Ma nuda sì
Il suo viso, segnato da quella cicatrice, oggi però non la spaventa più. Anzi, ora la porta con fierezza tanto da posare per la copertina di Vanity Fair nel numero in uscita oggi. Paola ha anche pubblicato un video sul suo profilo Instagram in cui racconta il dietro le quinte del servizio fotografico spiegando che si è stata una “giornata magnifica!!”. I commenti sono tutti per lei: decine di persone, infatti, commentano positivamente. Il filmato colleziona decine di commenti e migliaia di visualizzazioni. “Fatti bella per te” è il brano presentato a Sanremo: la canzone fa da colonna sonora al video. La rivista invece, parafrasando il titolo del brano titola il servizio: “Bella per me”.

La cantante, che il 31 marzo pubblica il nuovo album Il secondo cuore, dice di aver finalmente fatto pace con se stessa e di aver ‘firmato’ un armistizio con la sua immagine riflessa allo specchio, e a Sanremo ne ha dato prova con la canzone che si è guadagnata il quinto posto nella classifica generale: “Farsi belle per sé significa impegnarsi per raggiungere l’accettazione, dirsi sinceramente che ti piaci. Volersi bene va ben oltre il truccarsi”. E, forse, va anche oltre l’idea precostituita di dover avere ad ogni costo una relazione con un uomo: "Ho avuto ogni smania: di avere un fidanzato, di costruirci casa, di sposarmelo, di metterci su famiglia. Non è stato proprio un successo. L’equilibrio che mi completa ora, invece, lo è, ed è da difendere: non crede ai colpi di fulmine e non ha bisogno di altro".

caricamento in corso...
caricamento in corso...