Contro il colesterolo non solo statine: farmaci, cibi e rischi

23 giugno 2017 ore 12:47, Micaela Del Monte
Uno dei farmaci più utilizzati per abbassare il colesterolo cattivo sono le statine. Per questo tipo di cura però è praticamente obbligatorio continuare per sempre ad assumerle, non sono però i casi di abbandono. Ma cosa si rischia quando si smette di assumere le statine?  "Più di 4 pazienti su 10 smettono di prendere le statine per diversi motivi: per i dolori muscolari, perché pensano di aver raggiunto l’obiettivo del calo del colesterolo, oppure ne riducono autonomamente le dosi. I rischi della sospensione della terapia sono però rilevanti – ricorda la dottoressa Maddalena Lettino, responsabile dell’Unità operativa di Cardiologia dello Scompenso di Humanitas – : in primo luogo i livelli di colesterolo LDL tornano quelli precedenti la terapia e in tempi rapidi; per chi ha già subito un evento cardio-cerebrovascolare avverso sale il rischio di subirne un secondo così come aumentano le probabilità di un primo evento in chi fino a quel momento non ne ha manifestati. Infine lo stop della terapia è stato associato a un aumento della mortalità".

FARMACI INNOVATIVI - Farmaci innovativi si sono affiancati alle statine per combattere l’ipercolesterolemia. Primi fra tutti gli inibitori dell’assorbimento del colesterolo, e in particolare l’ezetimibe: "Associati alle statine, hanno un effetto maggiore della doppia dose di statina. Queste molecole bloccano il colesterolo assunto con la dieta e rappresentano anche un’alternativa alle statine in caso di intolleranza".

Gli ultimi arrivati sono gli anticorpi monoclonali: "Sono farmaci da assumere per via sottocutanea una o due volte al mese. Hanno una potenza superiore alle statine o alle statine associate agli inibitori dell’assorbimento del colesterolo. Sono indicati in caso di ipercolesterolemia familiare o nei pazienti in prevenzione secondaria che non raggiungono il proprio target di colesterolo LDL o, infine, in chi è intollerante alle statine. Non hanno effetti collaterali rilevanti, se non una possibile irritazione nel sito di inoculazione, ma il loro impiego è ancora modesto per l’approvazione relativamente recente da parte delle autorità regolatorie, l’alto costo, che anticipa problemi di sostenibilità economica per i servizi sanitari nazionali, e la necessità di dati scientifici conclusivi nel contesto della prevenzione secondaria", conclude la dottoressa Lettino.

Sono in corso anche test clinici per verificare l'efficacia di un vaccino in grado di contrastare il colesterolo cattivo e quindi proteggere il cuore. Secondo quanto riferito sull'European Heart Journal il vaccino potrebbe divenire un ottimo strumento nella prevenzione cardiovascolare. Il vaccino induce infatti l'organismo a sviluppare anticorpi contro una molecola, l'enzima PCSK9 (Proproteina covertasi subtilisina/kexina tipo 9) che ostacola la ripulitura del sangue dall'eccesso di colesterolo cattivo, LDL.

CIBI ANTI-COLESTEROLO - Ci sono poi diversi alimenti che aiutano ad abbassare il colesterolo cattivo, assieme ovviamente all'attività fisica. cibi che abbassano il colesterolo rientrano in 5 gruppi; essi sono:
-ricchi di fibra alimentare,
-ricchi di acidi grassi polinsaturi (PUFA) essenziali (AGE) ?3,
-ricchi di PUFA-AGE ?6,
-ricchi di PUFA ?9
-addizionati in steroli e/o in stanoli vegetali.
 
Avena L’avena una ottima fonte di fibre vegetali che riducono l’assorbimento di colesterolo. 60 grammi al giorno di questo cereale possono abbassare il colesterolo anche del 6% in poche settimane. 
Cereali integrali Essendo ricchi di fibra i cereali accelerano il transito intestinale riducendo l’assorbimento di colesterolo. Legumi Sono ricchi di lecitina, una fibra che ostacola il deposito del colesterolo nelle arterie. Secondo uno studio americano consumare 100 grammi di legumi al giorno porta in 3 settimane alla diminuzione di circa 10 mg/dl. 
Frutta e Verdura di stagione Sono indispensabili per la nostra salute. Grazie alla ricchezza di fibre e agli antiossidanti la frutta e la verdura ostacolano il deposito di colesterolo nelle arterie. Per maggiori informazioni sulla stagionalità di frutta e verdura puoi leggere l’articolo “La stagionalità di frutta e verdura“. 
Noci Secondo uno studio americano consumare 7 noci al giorno per 5-6 giorni alla settimana ridurrebbe il colesterolo del 5-6% 
Pesce Gli omega-3, di cui il pesce è ricco (in particolare il pesce azzurro), svolgono una azione antinfiammatoria sulle arterie, riducendo la produzione di colesterolo Ldl. La quantità giusta sarebbe 3 volte la settimana salmone o pesce azzurro. Evitare fritture di pesce.
Vino rosso Uno studio compiuto dal dipartimento di nutrizione e metabolismo della Universidad Complutense de Madrid, ha rivelato che la pregiata uva rossa denominata Tempranillo è capace di agire sul colesterolo, grazie al suo alto contenuto di fibre. Addirittura durante lo studio è stata riscontrata una diminuzione fra il 9% e il 12% dei valori LDL. Come vuole il detto, un bicchiere al giorno…
Fagioli Mezza tazza di fagioli nella vostra zuppa contadina vi farà diminuire il colesterolo LDL dell’8%. Miracolo? Non secondo i ricercatori della Arizona State University Polytechnic che hanno ribadito la ricchezza di fibre di questo legume povero, capace di rallentare la velocità di assorbimento del colesterolo nel nostro organismo.
Cioccolato Uno studio del 2007 dell’ American Journal of Clinical Nutrition ha chiarito che il cioccolato, oltre ad avere grandi capacità come antiossidante, può risollevare i valori del colesterolo HDL (+24% in dodici settimane, grazie al consumo di polvere di cacao). Ovviamente bisogna preferire il cioccolato dark con alta percentuale di cacao – almeno il 70% – poiché ricco tre volte tanto di antiossidanti rispetto a quello al latte.
Olio d’oliva Non poteva certo mancare il principe della cucina mediterranea ovvero l’olio d’oliva. È stato dimostrato che è capace di abbassare il livello di colesterolo-LDL e ridurre in genere i grassi corporei, grazie agli acidi grassi mono-insaturi in esso contenuti. Dunque non abbiate paura di usare olio d’oliva extravergine per i vostri condimenti!
caricamento in corso...
caricamento in corso...