Egitto, due turiste uccise in resort a Hurghada: il precedente del 2016

14 luglio 2017 ore 18:40, Stefano Ursi
Due donne uccise e quattro ferite in un attacco a Hurghada, località turistica sul Mar Rosso in Egitto. Le donne uccise sarebbero, secondo le prime ricostruzioni e notizie emerse in queste ore, due cittadine tedesche mentre sulle altre quattro ferite ancora non c'è certezza e gli ultimi aggiornamenti non chiariscono la nazionalità. Le donne sono state accoltellate da un uomo che, secondo quanto riferiscono ai media fonti locali, sarebbe arrivato a nuoto sulla spiaggia privata di un albergo.

Egitto, due turiste uccise in resort a Hurghada: il precedente del 2016
Si apprende che la persona sarebbe stata arrestata e che sarebbe al momento sotto interrogatorio, secondo quanto riporta il Ministero degli Interni del Cairo. Una fonte ha detto all'AP che l'uomo, sui vent'anni, voleva colpire solo turisti stranieri. Non è comunque la prima volta che nella località turistica egiziana, sul Mar Rosso, avviene un fatto di questo genere; già nel gennaio 2016 infatti alcuni uomini armati di fucili ad aria compressa e coltelli avevano tentato di attaccare un hotel ma erano stati neutralizzati dalle forze di sicurezza: anche allora si pensò che fossero giunti alla struttura via mare ma poi si accertò il passaggio tramite il ristorante dell'hotel.

Anche in questo caso l'attacco ad una struttura che ospitava prevalentemente turisti, nordeuropei e russi in particolare. L'Egitto, peraltro, vive da tempo un periodo di tensione; il 26 maggio scorso un gruppo di uomini armati ha attaccato un bus su cui viaggiavano cristiani copti a Minya, nel sud dell’Egitto diretti in pellegrinaggio ad un monastero. Gli attentatori, vestiti con divise militari sono saliti a bordo del mezzo e si sono messi a sparare sulle persone. Almeno 28 copti che viaggiavano in autobus sono stati uccisi. Tra le vittime anche bambini.

#egitto #hurghada #resort #uccise
autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...