Raggi dopo un anno si auto promuove, ma sondaggi e pagelle la bocciano

19 giugno 2017 ore 13:19, intelligo
Un inizio in salita, un anno con poca ripresa. E' confermato da recenti sondaggi che danno il gradimento della sindaca di Roma Virginia Raggi (che oggi in una lettera al Messaggero si incensa e parla di recupero di Roma) in netto calo rispetto al risultato trionfale del ballottaggio dello scorso 19 giugno quando si impose con il 67,17% dei voti su Roberto Giachetti. Sono due e pubblicati da Repubblica Roma e dal Messaggero. Come riporta Next, quello di Repubblica Roma è della società IZI secondo il metodo CATI-CAWI e su un totale di 1036 intervistati rivela un gradimento in calo per la sindaca da settembre 2016 a giugno 2017, con quasi sette romani su dieci che ne bocciano l’operato; significativo è il balzo di giudizi negativi da novembre 2016 a marzo 2017. Di converso, sul totale degli elettori cala il consenso che oggi arriva a un quinto del campione. Il 47% di chi vota Grillo (era il 53% nel settembre 2016) l'approva, il 41,2% degli elettori (era il 27% nel settembre 2016) non la approva. Quello che invece è realizzato da SWG per il Messaggero (effettuato su un campione di 1.500 persone tra il 12 e il 14 giugno scorso) è sull’immagine del M5S nell’elettorato che è peggiorata per il 51% del campione, di cui il 17% sono elettori del MoVimento 5 Stelle. È migliorata invece per il 9%. A scendere è il consenso su politiche M5S soprattutto gli indecisi, che poi sono quegli elettori in grado di cambiare all’ultimo momento il risultato di un’elezione. 
Raggi dopo un anno si auto promuove, ma sondaggi e pagelle la bocciano
A incidere molto sicuramente sono stati i problemi nella costruzione della Giunta (record di assessori sostituiti  e dimissioni in 12 mesi) e la scelta di alcuni personaggi chiave della macchina amministrativa (emblematico il caso Marra), ma si è evidenziata soprattutto la mancanza di esperienza di una classe dirigente chiamata al Campidoglio di Roma, ossia alla gestione di una città già macchiata da Mafia Capitale. 

Peggio che mai la scelta delle Olimpiadi, che avrebbero consentito alla città di ricevere ingenti fondi da parte del governo, alla tormentata vicenda dello stadio della Roma. Anche qui il progetto stravolto e qualche domanda: "Come si arriverà all'impianto, con l'elicottero?" ha sintetizzato l'ex assessore Paolo Berdini, forte oppositore del progetto dal primo minuto. Sintetizzando, si potrebbe dire che in un anno Roma non è cambiata, i problemi sono rimasti e in alcuni settori si sono anche aggravati.

Ecco le pagelle che IntelligoNews ha dato a Virginia Raggi. 

TRASPORTI: 5
La Raggi si è schierata apertamente a favore dei tassisti "scendo in piazza con voi" contro Uber, lo scorso febbraio. Una decisione che aveva creato molte polemiche anche dentro il M5S che teorizza la disintermediazione e il contrasto alle lobby. Troppo poco aumentare i controlli anti-evasione e la denuncia della malefatte del passato, l'Atac rimane una criticità, gli autobus sono vecchi, stracolmi, arrivano in ritardo e spesso all'interno ci sono temperature africane.

AMBIENTE: 4
Spazi verdi trasformati in giungle, ville abbandonate, sporcizia record nelle strade con tanto di avvistamenti continui di topi e cinghiali intorno ai cassonetti, discariche a cielo aperto che si moltiplicano. Sulla ciclabilità associazioni sul piede di guerra e nella lotta contro lo smog le domeniche ecologiche servono a poco. Basta un temporale e la città è in ginocchio, al di là delle promesse elettorali.

TRASPARENZA 6
La voce ricorrente che si ascolta in Campidoglio: "Non si vedono più le solite facce, ora si fanno le gare per gli appalti, prima si davano agli amici”. Tasto dolente alcune nomine.

CULTURA 6,5

E' della scorsa settimana la notizia del boom di ingressi fatto registrare dai Musei capitolini, ottima la proposta dell'assessore Bergamo di renderli gratuiti per i residenti (si concretizzerà?). Inoltre, per una volta, il Tar ha dato ragione alla Raggi, sul Parco del Colosseo con questa motivazione: “Con la riforma del Mibact, la città di Roma avrebbe perso gran parte delle risorse provenienti dalla bigliettazione del Colosseo”. Da migliorare la sorveglianza dei monumenti, a partire dalle fontane prese d'assalto non solo dai turisti...

SICUREZZA 5,5
Passi in avanti sulla chiusura dei campi Rom, ma siamo lontani dalla chiusura annunciata in campagna elettorale. Bene il dispositivo sicurezza per alcuni grandi eventi. E' di oggi la notizia della lettera della Raggi al prefetto
di Roma Paola Basilone per limitare la «forte presenza migratoria e il continuo flusso di cittadini stranieri», con tanto di richiesta al Ministero dell’Interno di «una moratoria sui nuovi arrivi».

SPORT: 4
Bocciate le Olimpiadi di Roma 2024, la vicenda dello stadio è diventata un'infinita telenovela dalla quale non si vede via di uscita, dai cassetti dell' ex giunta Alemanno è stato rispolverato il progetto della formula E al quartiere Eur. Non proprio una priorità.

Ed ecco le video-inchieste su Roma e il suo degrado in un anno di amministrazione... 

Roma a pezzi, a due passi da Trinità dei Monti (22 mag 2017)






Emergenza rifiuti Roma prima delle magliette gialle (12 mag 2017)

 


ESCLUSIVA Ponte Milvio, sul Lungotevere un insediamento rom (02 mag 2017)




ROMA: LA PROTESTA DI TASSISTI E AMBULANTI (22 feb 2017)




#Romarisorgi Il degrado a Colle Oppio (11 ott 2016)




#Romarisorgi Appio-Tuscolano sommerso dai rifiuti  ( 04 ott 2016)




#Romarisorgi Reportage per il sindaco Virginia Raggi (27 lug 2016)



autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...