Freevax, a Pesaro in 10mila contro i vaccini obbligatori: i vip in protesta

10 luglio 2017 ore 16:44, Marta Moriconi
Circa 10mila persone sono scese in piazza al Parco Miralfiore di Pesaro per partecipare alla manifestazione freevax contro il decreto sui vaccini obbligatori voluto dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Il decreto ha subito modifiche negli ultimi giorni dopo che la Commissione Sanità del Senato ha accolto alcuni emendamenti: in particolare i vaccini obbligatori sono scesi a 10 e sono state allegerite le sanzioni contro i genitori che rifiuteranno le vaccinazioni. Ma al popolo no-vax tutto quiesto non basta. I manifestanti sono tornati a ribadire che non è in discussione l'utilità delle vaccinazioni ma la libertà di scelta dei genitori.
Freevax, a Pesaro in 10mila contro i vaccini obbligatori: i vip in protesta

Le persone che hanno partecipato alla mobilitazione di Pesaro hanno indossato una maglietta arancione e si sono presentati con i figli in braccio. Gli organizzatori hanno rivendicato di non essere contrari ai vaccini ma di voler difendere la libertà di scelta messa in discussione da questo Decreto. Per incentivare le vaccinazioni in Italia non servono le misure coercitive secondo gli animatori della protesta ma campagne vaccinali mirate e una corretta informazione da parte dei medici e delle strutture sanitarie. Viene poi fatto notare come nessun altro paese europeo abbia imposto ai suoi concittadini l'obbligo vaccinale per giunto sotto la minaccia di pesanti sanzioni compresa la revoca della patria potestà per i genitori inadempienti (ipotesi però destinata a sfumare). 
Alla manifestazione hanno partecipato anche il filosofo Diego Fusaro, il giornalista Gianluigi Paragone, il cantante Povia e il magistrato Ferdinando Imposimato.
E c'è polemica per quello che viene definito il "silenzio dei media" sulla manifestazione che sarebbe fatta passare sotto silenzio nonostante la presenza delle telecamere di Rai, Sky e altre emittenti televisive. 
L’evento, organizzato dal Comitato Salute e Diritti di Pesaro, Colors Radio, Il Sentiero di Nicola, Auret, Comilva, Corvelva, Rav Hpv, Vaccinare Informati, Condav, ha visto anche gli interventi di alcuni genitori che denunciano come i figli abbiano subito danni proprio a causa dei vaccini. E questo forse è l'argomento più scottante, quello che divide in maniera quasi inconciliabile i pro-vax dagli anti-vax. Anche perché diversi tribunali chiamati a pronunciarsi su richieste di risarcimento da parte di persone che sostengono di essesrsi ammalate a causa dei vaccini, pur non potendo acclarare dal punto di vista scientifico un nesso diretto fra vaccino e malattia, hanno comunque riconosciuto il danno alle presunte vittime sulla base del principio di probabilità, ossia che possa essere stato il vaccino a procurare la malattia escludendo altri possibili cause. Insomma, il dibattito è aperto nonostante le modifiche al Decreto che stanno parzialmente accogliendo i dubbi e le perplessità del popolo no-vax  sul numero dei vaccini e sul regime sanzionatorio. 

#decretovaccini #pesaro #manifestazione #freevax
caricamento in corso...
caricamento in corso...