Mirko De Carli (PdF): ''La mia sfida al Pd, per Riolo Terme 'città della famiglia'

11 maggio 2017 ore 16:02, Stefano Ursi

Riolo Terme come laboratorio per un'esperienza nazionale da convogliare nel Popolo della Famiglia. Così Mirko De Carli, candidato sindaco a Riolo per il PdF alle amministrative dell'11 Giugno prossimo, illustra a IntelligoNews le misure in programma per la città, che la vogliono rendere ''città della Famiglia''. Idee e progetti in campo fiscale, amministrativo, turistico e ovviamente, legati alla famiglia e alla tutela dei diritti non negoziabili. ''La sfida – dice De Carli – è con il Partito Democratico, radicato nel nostro territorio da decenni. Abbiamo l'occasione di andare in doppia cifra – spiega – e di mostrarci come proposta alternativa, non ideologica né monotematica, ma fattivamente praticabile in termini amministrativi''.

Mirko De Carli (PdF): ''La mia sfida al Pd, per Riolo Terme 'città della famiglia'
Mirko De Carli
Come procede la campagna elettorale?

''Molto bene, stiamo declinando il progetto laboratoriale 'Riolo città della Famiglia' in maniera molto pragmatica e concreta; abbiamo disposto un cocktail molto corposo di misure per le famiglie riolesi, che va dal reddito di maternità, al bonus bebè e famiglia, all'addizionale Irpef comunale a misura per le famiglie numerose e un fondo di garanzia comunale per le giovani coppie che si sposano e magari non hanno, a causa di contratti di lavoro, accesso a mutui e fideiussioni, e un processo di accordi commerciali con gli esercenti che lavorano la domenica per garantire, attraverso una rotazione, tre domeniche su quattro a casa per i cittadini riolesi, in particolar modo per le donne che lavorano su turni la domenica. La cittadinanza sta comprendendo e apprezzando il nostro programma e noi stiamo organizzando degli incontri proprio per declinare e spiegare ciò che vogliamo fare, ad esempio nei giorni scorsi abbiamo incontrato i proprietari delle terme, per ridare lustro alla vocazione turistica della città, i quali ci hanno dato molti suggerimenti: abbiamo così deciso di esporci pubblicamente per la riattivazione della parte della città dove ci sono le terme e la rocca, di strutture in disuso come un ponte che basterebbe ristrutturare per riattivare il collegamento fra le due parti del paese''.

Un programma che spazia dal sociale all'economia. Dunque la famiglia come punto di partenza per un insieme di contenuti più ampio?

''Noi abbiamo l'idea che la famiglia sia il prisma attraverso il quale, come disse S. Giovanni Paolo II, declinare buone politiche di buona amministrazione ispirate alla dottrina sociale della Chiesa. Abbiamo predisposto, oltre a quanto detto più sopra, altre misure per il settore agricolo e industriale, turistico, educativo: cerchiamo di favorire e tradurre quelli che sono i principi della nostra cultura e tradizione in proposte politiche e programmatiche molto concrete. Un cardine del nostro programma è quello relativo a voler e dover investire moltissimo sulla libertà scolastica: c'è a Riolo l'Istituto San Giuseppe che è espressione delle suore locali, e per il quale vogliamo creare le condizioni attraverso la riforma del bilancio comunale, affinché possano essere i cittadini a scegliere a pari condizioni economiche se andare dal pubblico o dal privato. È il modello sussidiarietà e libertà scolastica che abbiamo visto in Lombardia sotto le giunte Formigoni, per intenderci''.

Riolo Terme come uno dei laboratori locali per un'esperienza da portare sul nazionale per il Popolo della Famiglia?

''Questo di Riolo credo sia il laboratorio più interessante perché c'è la sfida contro un partito storicamente radicato nel nostro territorio da decenni, che è il Partito Democratico, con cui la partita è frontale, e tramite di questa possiamo far vedere al Paese che siamo, come Popolo della Famiglia, l'alternativa alla cultura proposta dal Pd che è un 'monocolore-rosso arcobaleno'. A Riolo le uniche due formazioni sono queste due, con un'altra lista civica, dunque abbiamo l'occasione storica di poter fare un risultato in doppia cifra, innanzitutto, e poi di poterci mostrare come proposta alternativa, non ideologica né monotematica, ma fattivamente praticabile in termini amministrativi''.

#RioloTerme #PopolodellaFamiglia #elezioni #amministrative2017
autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...