Francavilla choc, lite furiosa e padrona di casa è uccisa per affitto non pagato

12 gennaio 2017 ore 12:07, intelligo
Francavilla choc, lite furiosa e padrona di casa è uccisa per affitto non pagato
Francavilla al Mare choc. Trovata morta una 45enne di Pescara, Monia Di Domenico, nel suo appartamento di famiglia, in via Monte Sirente, non più utilizzato. 
Le indagini sono a tutto campo, anche sull'inquilino (di cui si dice poco se non che avesse lavori saltuari) della casa di cui la donna, psicologa e libera professionista, era proprietaria. 
A scatenare i sospetti, tutti da confermare, una presunta lite per gli affitti in arretrato. Il sospetto è che l'uomo fermato avrebbe colpito la donna alla testa forse con un'arma da taglio. Chi la conosceva ha anche raccontato che la donna sarebbe dovuta partire giovedì per un viaggio. 

Il colpo sarebbe stato fatale e l'omicida avrebbe deciso di occultare il cadavere. Il corpo della donna è stato portato in soffitta. L'affitto risulterebbe effettuato da pochi mesi, ma tanto è bastato per scatenare una lite che avrebbe provocato una caduta su un tavolo di vetro rotto e a pezzi. Ma è il colpo al collo ad averla uccisa.
Qualcuno poi avrebbe avvertito i carabinieri della Compagnia di Chieti e della stazione di Francavilla allertandoli, e quando sono arrivati nell'appartamento pare che l'uomo stesse proprio cercando di spostare il cadavere. Ovviamente il depistaggio non ha avuto buon fine.
Ora il 48enne è sotto torchio in caserma con il pm. Il medico legale Cristian D'Ovidio procederà all'ispezione cadaverica.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...